Animali e crisi climatica alla Certosa1515

1 minuto di lettura

Un corso di Casa comune il 19 e 20 novembre sia online che in presenza con il patrocinio della Città di Avigliana 

Animali che migrano, come gli umani, per cause ambientali. Animali che tornano ad abitare territori che hanno spesso, nella toponomastica, i loro nomi. Animali che vivono in famiglia e ne fanno parte. Animali che disturbiamo, invadendo territori incontaminati, ieri come oggi, creando squilibri e conseguenze, spesso, pericolose, come le malattie, le pandemie. Animali allevati (tantissimi, tanto da essere una delle prime cause dell’innalzamento della temperatura) e spesso maltrattati. Animali che amiamo e temiamo. Animali portatori di diritti. Animali che ci aiutano, nel lavoro e nella vita. Animali che risvegliano in noi paure e emozioni positive. Di questo e di molto altro si parlerà nel corso di Casa comune che si tiene alla Certosa1515 il 19 e 20 novembre con partecipazione sia online che in presenza. Destinatari: persone di tutte le provenienze interessate ad approfondire le tematiche relative agli squilibri sociali e ambientali del nostro tempo, con filo conduttore gli animali e il nostro rapporto con loro.

Informazioni corso in presenza

Costo:
ADULTI: 70 euro
UNDER26: 50 euro
Il costo del corso in presenza con registrazioni*: 100 euro
La residenzialità durante le due giornate di formazione è consigliata.
Nel costo del corso non sono inclusi i costi relativi al pernottamento (facoltativo) né i pasti (facoltativi). Essi vanno chiesti e concordati con la Certosa 1515, tel 011 9313638 email: info@certosa1515.org. I posti per il pernottamento nella struttura sono limitati.

Corso in diretta online

Costo: 70 euro
Il costo del corso online con le registrazioni*: 100 euro
La partecipazione al corso online comprende materiali didattici, bibliografia.
*Le registrazioni saranno disponibili a partire dal mese successivo dalla data del corso sulla piattaforma Scuolapark, per un anno. Le registrazioni del corso non comprendono i momenti laboratorili e le passeggiate all’aperto, ma sono forniti i relativi materiali.
Chi desidera la fattura della quota del corso deve chiederla al momento dell’iscrizione inserendo i dati esatti di come intestarla (nome, cognome, indirizzo completo, codice fiscale, partita iva,ecc.).
Il programma potrebbe subire delle minime variazioni.
Per informazioni tel: 011 3841049 – cell: +39 342.3850062, lun-ven. (h 9-16).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Novembre, mese del gioco

Prossimo articolo

Ai Bertassi si studiano i pesci

Ultime notizie di Ambiente