Novembre, mese del gioco

1 minuto di lettura

La biblioteca civica Primo Levi in collaborazione con il circolo scacchistico di Villar Dora e con la cooperativa Biosfera, aderisce alla Giornata mondiale del gioco in biblioteca 

Avigliana 17 novembre 2022 – Si è iniziato con la giornata del gioco che poi si è trasformata nella settimana del gioco e ora l’evento, nato negli Stati Uniti nel 2011, diventa il mese del gioco. L’iniziativa è stata promossa inizialmente da American Library Association, successivamente ha aderito anche Australian Library and Information Association e infine si è estesa in tutto il mondo. «Dopo il successo dello scorso anno – spiega l’assessora alla Cultura Paola Babbini –, anche quest’anno la biblioteca ha aderito all’Italian games month con nuove iniziative dedicate al gioco, per farne comprendere l’importanza per le persone, a qualsiasi età. Può sembrare infatti un paradosso, ma il gioco è una cosa molto seria, soprattutto per i bambini. È fondamentale per lo sviluppo delle capacità cognitive, creative e relazionali. Ma il gioco è importante a tutte le età non soltanto per il suo aspetto ludico, ma anche per favorire le relazioni sociali».

Ad Avigliana le iniziative del Games month iniziano sabato 19 novembre dalle 10,30 in biblioteca con un laboratorio per bambini dai 3 ai 7 anni, nell’ambito dei Sabati favolosi, con Alessandra Biglietti. Lunedì 21 novembre dalle 17,30 il circolo scacchistico di Villardora invita a partecipare a un incontro dedicato agli amanti degli scacchi dedicato a ragazzi dai 10 anni in su. Venerdì 25 novembre dalle 16,30 fino alle 22 la sala studio della biblioteca si trasformerà in una sala gaming. Saranno benvenuti gruppi di giocatori di tutte le età.

L’ultimo appuntamento del Games month è previsto per sabato 26 novembre dalle 10,30: i più piccoli saranno intrattenuti con libri e racconti e contemporaneamente sarà strutturata un’attività ludico-evocativa coinvolgendo i genitori dei bambini, attraverso l’utilizzo del Gioco della vita di Duccio Demetrio, pedagogista, filosofo ed accademico. «Si tratta – spiegano gli organizzatori della cooperativa Biosfera – di un progetto di comunità volto a mettere in luce le storie individuali, ma analogamente le attitudini, le abilità, le capacità e unicità delle persone con disabilità, rovesciando l’ottica asimmetrica che li vede sovente come oggetto di cura, creando nuovi strumenti e risorse per una corrispondente vita operosa».

La Giornata mondiale del gioco in biblioteca nasce col duplice intento di mostrare le potenzialità educative del gioco e del videogioco e le capacità aggregative della biblioteca nei confronti di tutte le fasce di utenza. Il gaming, integrato tra i servizi di una biblioteca, fa sentire gli utenti di tutte le età i benvenuti e favorisce le relazioni sociali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Avigliana si conferma Comune fiorito

Prossimo articolo

Animali e crisi climatica alla Certosa1515

Ultime notizie di Cultura

Giorno della Memoria 2023

Le iniziative per commemorare la giornata in ricordo delle vittime dell’Olocausto: lo spettacolo “Nazieuropa” al Bertotto

Accendi la Befana

L’ultimo evento delle feste è previsto per venerdì 6 gennaio 2023 in piazza del Popolo dalle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: