Casa Conte Rosso, riapre l’ostello rinnovato

/
1 minuto di lettura

Dal cuore medievale di Avigliana riprende la sua attività la casa per ferie di piazza Conte Rosso con 42 posti letto. La nuova gestione rispecchierà modelli di viaggio sostenibile, con un’attenzione alle comunità e ai territori 

Ci sono novità importanti che riguardano il turismo e la ripresa delle attività all’ostello di piazza Conte Rosso ad Avigliana, nel cuore del centro storico. La Casa Conte Rosso, gestita dall’Associazione temporanea di imprese tra Viaggi Solidali e Ciclocucina sarà presto in grado di accogliere nuovamente i turisti nelle sue 10 camere con 42 posti letto. L’ostello, di proprietà comunale, è stato infatti ristrutturato e ammodernato e aprirà al pubblico all’inizio di giugno 2022.

Nei due piani dell’edificio saranno messe a disposizione camere doppie e camerate, tutte con bagno privato. Si inizierà con l’ospitalità e a seguire, nei prossimi mesi, sarà aperto anche un ristorante al piano terra, e una sala seminterrata con volte a botte, ideale per serate, degustazioni, piccole riunioni e feste. La nuova gestione dell’ostello durerà per i prossimi 15 anni. L’assegnazione, in seguito al bando pubblicato nel dicembre 2020, è avvenuta il 16 aprile 2021 con conferma per l’accertamento dei requisiti di legge il 7 giugno 2021. In questo anno sono state completate le procedure per gli appalti della ristrutturazione e le imprese, tutte del territorio, sono intervenute per mettere a norma impianti elettrici, per i lavori di edilizia, per dare una nuova tinteggiatura alle camere e infine per i nuovi arredi.

Viaggi Solidali si occupa infatti di turismo responsabile da oltre 20 anni, progettando e accompagnando viaggi in Italia e nel mondo. Fino a oggi l’agenzia ha avuto la propria sede operativa a Torino e ha deciso di spostarla ad Avigliana. All’interno dell’ostello infatti ci saranno anche gli uffici di Viaggi Solidali. «Stiamo lavorando con impegno – spiega Enrico Marletto, presidente della cooperativa – per accogliere prima dell’estate amici viaggiatori, turisti e concittadini nella nostra nuova casa nel cuore medievale di Avigliana: Casa Conte Rosso».

Per informazioni sull’ostello è stata attivata una landing page all’indirizzo www.casaconterosso.it e un’e-mail info@casaconterosso.it.
Viaggi Solidali è socio fondatore di Aitr, la rete italiana per il turismo responsabile, che ha appena presentato il catalogo delle sue oltre 60 strutture ricettive in Italia, tra cui Casa Conte Rosso di Avigliana.
Tra le iniziative che saranno messe in campo a partire da settembre 2022, il Festival del turismo responsabile Itacà, che propone modelli di viaggio sostenibili, attenti alle comunità e ai territori. «Sosteniamo il turismo lento – dichiara Alfredo Di Giovanni, responsabile di Casa Conte Rosso –, i cammini, il viaggiare rispettoso e attento alle comunità incontrate. Per questo accogliendovi nelle nostre camere saremo felici di raccontarvi il territorio in cui ci troviamo, di suggerirvi i cammini migliori, percorsi di visita unici, i suoi prodotti tipici. Vi faremo innamorare della Valle di Susa, vi faremo conoscere Torino con occhi nuovi. E se vorrete, vi parleremo del mondo».

2 Comments

  1. […] Sull’ostello le attività riguardavano l’accoglienza e la ricettività ed è stata attivata con il riallestimento di tutte le camere e dei posti letto previsti. L’attività è svolta dalla cooperativa Viaggi solidali. Rimane in sospeso secondo il cronoprogramma l’attivazione del ristorante al piano terra, perché erano necessarie le autorizzazioni della Soprintendenza che sono state concesse proprio ieri. All’inizio dell’anno prossimo sarà aperto il ristorante. Per quanto riguarda il chiosco Alveare verde l’Amministrazione è costantemente in contatto con il gestore aggiudicatario il quale per problemi di salute non ha potuto aprire al 31 marzo. Gli è stato concesso di poter aprire al 31 maggio e poi a giugno. Il bar al momento è completo degli arredi e delle forniture e il canone a scomputo è iniziato a decorrere regolarmente della data prevista per l’apertura e al momento il gestore provvede alla pulizia dei bagni e alla volontà di adempiere agli oneri accessori. La ditta assegnataria è una ditta individuale e i motivi di salute fanno sì che ci sia un’impossibilità fisica certificata per aprire l’attività. Infine sul tema di Casa Inneschi, l’attività del bando vinto prima della pandemia è stata rimodulata. Sono stati modificati i settori di intervento (il gioco e la danza) ed è stata realizzata un’opera interattiva. La radio è stata attivata con workshop rivolti agli studenti del Galileo Galilei. Sarà attivata stabilmente con il nuovo anno scolastica. La narrazione ha prodotto la cosiddetta mappa partecipata. […]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cambiamenti climatici e cura del bene comune

Prossimo articolo

Nicolò Bongiorno presenta il suo “Songs of the water spirits”

Ultime notizie di Territorio

Festa della vendemmia

Rinviata a domenica 25 settembre, causa maltempo, la Festa della Vendemmia. Dal pomeriggio a tarda sera,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: