I nuovi consiglieri del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze che resterà in carica per due anni
I nuovi consiglieri del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze che resterà in carica per due anni

Consiglio comunale del 20 dicembre 2023

11 minuti di lettura

Mercoledì 20 dicembre 2023 alle 18 nella sala consiliare si riunisce il Consiglio comunale per discutere i 18 punti all’Ordine del giorno 

Avigliana, 18 dicembre 2023 – In sala consiliare mercoledì 20 dicembre 2023 alle 18 si riunisce, in seduta pubblica ordinaria, il Consiglio comunale, per la trattazione dell’Ordine del Giorno di seguito riportato. Il Consiglio ha luogo in sala consiliare in piazza Conte Rosso 7.

Dalle 18 alle 18,30 si svolge la seduta di Consiglio aperta per le domande dei cittadini regolata con delibera consiliare n. 67 del 17/10/2013.  Alle 18,30 si terrà l’insediamento del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze.

Diretta streaming su Magnetofono

Live blog

I nuovi consiglieri del Ccrr che resterà in carica per due anni

18,34 – Il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze ad Avigliana compie 20 anni. L’ha dichiarato la vicesindaco Paola Babbini nel discorso di insediamento del nuovo Ccrr, il cui progetto è stato seguito dall’assessora alle Politiche giovanili Rossella Morra e dall’assessora all’Istruzione Babbini. «Avremo da lavorare nei prossimi due anni – ha detto Babbini ai nuovi giovani consiglieri – e noi ci saremo sempre per ascoltare dubbi, curiosità e richieste di interventi su cui ragionare insieme». Gli studenti si sono presentati e hanno spiegato le ragioni per le quali si sono candidati al progetto del Ccrr: tra i temi su cui gli studenti consiglieri vorrebbero lavorare ci sono l’ambiente, la musica, la cultura, la parità di genere, lo sport e il miglioramento della città anche grazie alle idee di tutti i ragazzi e le ragazze.

18,53 –  Con 14 presenti inizia il Consiglio e le comunicazioni del sindaco Andrea Archinà che spiega come 24 milioni di euro arriveranno ad Avigliana grazie al Pnrr in seguito a un’intensa fase di progettazione da parte degli uffici comunali. Altri 350mila euro saranno destinati al Distretto urbano del Commercio che ha vinto un bando regionale. Il capogruppo Tony Spanò critica invece il progetto di piazza del Popolo e dello spostamento del mercato in corso Torino. Chiede infine un minuto di silenzio in memoria di Piero Rovera, recentemente scomparso, che ha donato quattro ambulanze alla Croce Verde. Dopo il minuto di silenzio interviene Andrea Ferri, capogruppo di Avigliana Città Aperta con un intervento sul tema della transizione energetica.

19,10 – Il segretario comunale Livio Sigot illustra il punto 2 sull’indennità di compenso al presidente del Consiglio. Con una votazione per alzata di mano 13 consiglieri si dichiarano favorevoli e 1 si astiene.

19,13  – Il segretario illustra anche il punto 3 sull’attribuzione del gettone di presenza dei consiglieri che sarà destinato a progetti sociali con modalità concordate nella conferenza dei capigruppo. Con 14 voti favorevoli il punto è approvato e reso immediatamente eseguibile.

19,18 – Si procede alla nomina del revisore unico dei conti, punto che viene approvato all’unanimità.

19,20 – Si adotta il provvedimento sulla razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche detenute e sulla ricognizione dei servizi pubblici locali, per verificare la compatibilità delle partecipazioni del Comune di Avigliana. Il punto è approvato con 4 astenuti, e 10 voti favorevoli.

19,28 – L’assessore all’Ambiente Stefano Ditella illustra il punto sul regolamento di Polizia urbana in materia ambientale: la proposta di modifica del regolamento prevede il divieto di sparare mortaretti, petardi e di utilizzare bombolette spray schiumogene anche nel corso della notte di Capodanno, mentre il regolamento in vigore derogava nell’orario 23-01 dell’ultimo dell’anno. La modifica è giustificata anche perché il Comune di Avigliana ha al suo interno un parco naturale. Il capogruppo Roccotelli chiede come si possano effettuare i controlli. Il capogruppo Spanò segnala di avere manifestato di essere favorevole in Commissione, ma chiede dove si possa attivare un’attività di controllo di forza pubblica. Il consigliere Picciotto invita a riflettere sul fatto che i petardi siano venduti nei supermercati, con l’indicazione del divieto ai minori di 14 anni. Propone quindi il divieto di vendita ai centri commerciali. Risponde il sindaco Andrea Archinà che il controllo si attiva a partire dai giorni precedenti, anche in seguito a una campagna di sensibilizzazione e di informazione. «Nelle aree vicine al Parco – ribadisce il sindaco – c’è un maggiore impatto nei confronti degli animali, ci sembrava coerente fare questa modifica. Anche dal punto di vista dell’incolumità delle persone sappiamo qual è il bilancio dei danni. In questo modo diventa anche più coerente con l’attività che negli ultimi anni abbiamo svolto nel rispetto della normativa vigente». Replica il consigliere Carnino chiedendo di sollecitare i controlli. Il punto è approvato all’unanimità.

19,44 – Si passa al punto 7, relaziona la vicesindaco Babbini che propone la ratifica della variazione di bilancio e illustra le voci dei diversi capitoli. Segue dibattito. Con 9 favorevoli, 4 astenuti e 1 contrario il punto è approvato.

19,51 – Illustra ancora la vicesindaco Babbini il punto sull’applicazione dell’addizionale comunale all’Irpef e le aliquote 2024. Sono state applicate aliquote diverse per i 3 scaglioni: la proposta è quella di modificare le aliquote: da 0 a 28mila euro l’aliquota sarà dello 0,75, da 28 a 50mila 0,78 e oltre i 50mila 0,80. Eliminata la soglia fino agli 8mila euro. Con 9 favorevoli e 5 contrari il punto è approvato.

19,56 – Si vota per le aliquote Imu 2024 con 9 favorevoli e 5 contrari.

Il piano riassuntivo delle entrate e delle uscite
Il piano riassuntivo delle entrate e delle uscite

19,57 – La vicesindaco Babbini ringrazia la dottoressa Alice Prin in sala e introduce il punto 10 sul Bilancio di previsione 2024-26. Un lavoro enorme per giungere a un bilancio che, a partire dalle esigenze programmatiche dell’Amministrazione, prevede di affrontare il 2024 con relativa tranquillità. La Giunta comunale ha approvato lo schema di Nota di aggiornamento del Documento unico di programmazione (Dup) 2024/2026 e dei relativi allegati fra cui la “Programmazione del fabbisogno del personale triennio 2024/2026”, e il programma triennale ed elenco annuale delle opere pubbliche, il programma triennale forniture beni e servizi di importo superiore a 140mila euro, di cui il piano delle alienazioni e valorizzazioni patrimoniali, documenti predisposti e sottoscritti dal direttore Area tecnico-manutentiva e Lavori pubblici. La Giunta ha approvato lo schema di bilancio di previsione finanziario 2024/2026, unitamente alla nota integrativa e a tutti gli allegati previsti dalla normativa. Il consigliere Roccotelli evidenzia capitoli come il turismo o l’Ambiente per cui ci sono investimenti inferiori ai precedenti bilanci preventivi, mentre aumentano le spese degli Organi istituzionali. Segue il dibattito. Il punto è approvato con 10 voti favorevoli e 5 contrari.

20,16 – L’assessore Andrea Remoto illustra il punto 11: un cittadino ha presentato domanda di acquisizione di una porzione di 10 metri quadrati di via delle Maddalene sulla base di un errore catastale del 1955. Non trattandosi di un percorso viabile ma di un tratto di strada che non ha più alcun tipo di interesse dal punto di vista pubblico, si potrà procedere alla sdemanializzazione e alla successiva cessione per un valore di circa 4mila euro che saranno incassati dal Comune. La minoranza solleva perplessità sull’operazione e sulla perizia che ha decretato un valore di 617 euro al metro quadro. Con 11 voti favorevoli (con l’ingresso della consigliera Mattioli), 1 contrario e 4 astenuti il punto è approvato.

20,39 – Relaziona anche sul punto 12 l’assessore Remoto: si tratta di un’area al confine con Buttigliera Alta nella zona di viale Gandhi. L’intenzione è quella di cedere il terreno di circa 800 metri quadri alle aziende insediate nella zona industriale. La perizia ha individuato il valore in 150mila euro dell’area parcheggio e di una tettoia. Il consigliere Picciotto esprime perplessità e si dichiara contrario. La votazione vede 11 voti favorevoli, 3 astenuti e 1 contrario.

20,43 – Il presidente Renzo Tabone sospende la seduta per un quarto d’ora di pausa. Segnala che d’ora in avanti nell’Ordine del giorno saranno trattate prima le mozioni e poi le interrogazioni. La seduta è sospesa.

21,13 – La seduta riprende con il punto 13 all’Odg. Lo illustra il capogruppo Andrea Ferri che ricorda come a oggi siano circa 60 le guerre in corso nel mondo e quelle che più di altre rischiano di degenerare in conflitti mondiali sono quella in Ucraina, a seguito dell’invasione della Russia, e quella in Medio Oriente tra Israele e Palestina, a seguito delle stragi di Hamas del 7 ottobre. L’Odg di Avigliana Città Aperta fa appello alle istituzioni nazionali affinché si riveda l’attuale politica di fornitura di armamenti fino alla revisione dei trattati internazionali. È infatti essenziale che l’Italia si faccia portavoce dell’urgenza non più rinviabile di immediate operazioni di soccorso della popolazione civile, che come sempre e la vera vittima di questa ennesima ondata di violenze. Richiede al Governo di attivarsi in tutte le sedi opportune, nel richiedere il cessate al fuoco immediato di tutti i conflitti in atto e dell’avvio tra le parti di trattative di pace nei teatri di guerra. Impegna il sindaco e la Giunta comunale a individuare la collocazione più idonea e a esporre la bandiera della pace, almeno finché non si perverrà alla risoluzione delle guerre in Ucraina e in Israele/Palestina, per ricordare a tutti i cittadini che le vittime civili dei conflitti sono tutte uguali e la necessità di osservare l’articolo 11 della nostra Costituzione. Il consigliere Carnino propone alcune correzioni ed emendamenti che vengono accolti. Il consigliere Picciotto condivide il testo, sottolinea che non basta esporre una bandiera della pace, ma bisogna trovare il modo di difendere chi viene attaccato. Replica la consigliera Arisio proponendo altri due emendamenti. Il sindaco ribadisce che non si tratta soltanto di esporre una bandiera, ma di dare un piccolo contributo in quanto organo istituzionale del Paese, chiedendo al Governo di attivarsi per il cessate il fuoco. Il consigliere Crosasso propone un ulteriore emendamento in cui si chieda al Governo di fornire un supporto logistico alla popolazione palestinese. Segue ulteriore dibattito. Approvazione all’unanimità.

21,43 – La mozione di Progetto adesso Avigliana chiede l’attivazione di forme di confronto pubblico permanente sui lavori di ammodernamento della linea ferroviaria. La illustra il capogruppo Spanò che chiede che il Consiglio comunale impegni il sindaco a riferire al Consiglio in merito a quanto emerso nella riunione del 29 novembre scorso in Regione, ad attivare un tavolo permanente di confronto con i Gruppi consiliari sull’ammodernamento della linea storica tramite un tavolo permanente di confronto e a convocare in tempi rapidi un’assemblea pubblica attraverso la quale informare i cittadini aviglianesi sui medesimi temi. Il sindaco legge le proposte di emendamenti. Segue dibattito. Si vota la mozione con gli emendamenti proposti dal sindaco. La mozione è approvata all’unanimità con 16 voti favorevoli.

22,22 – Il capogruppo Roccotelli legge la mozione al punto 15 rispetto alle attività di comunicazione legate allo spostamento del mercato in corso Torino a cura di Confesercenti grazie alla recente delibera di Giunta. La mozione chiede che la delibera di incarico sia annullata. Replica l’assessora al Commercio Paola Babbini che “il mercato di Avigliana è uno dei più frequentati del territorio, che Avigliana è stato uno dei pochi Comuni che ha garantito il mercato anche durante la pandemia”. Nel deliberato è indicato che l’area individuata in corso Torino per il trasferimento del mercato è stata condivisa con gli operatori. Con questi ultimi è stato deciso di valutare le azioni di comunicazione necessarie a far conoscere alla cittadinanza lo spostamento. «Si tratta – spiega Babbini – di un’attività di comunicazione che prevede un gran lavoro: si coglie questa opportunità di trasferimento per dare visibilità e per rivitalizzare uno dei mercati più visitati della Valle. Non capisco questa assoluta contrarietà a questa operazione. Ritengo che questo progetto abbia i suoi frutti anche in un’ottica di promozione del mercato di Avigliana, continuo a essere convinta della bontà del progetto». Il voto vede 4 astenuti, 1 favorevole e 11 contrari: la mozione non è approvata.

22,41 – Il consigliere Carnino illustra la mozione del punto 16 che prende spunto da una delibera di Giunta che risolve una convenzione con il Tribunale di Torino sui lavori di pubblica utilità. Si chiede al sindaco e alla Giunta di tornare a stipulare con il Tribunale di Torino la convenzione per lo svolgimento presso il Comune di Avigliana del lavoro di pubblica utilità previsto dalla vigente normativa (per soggetti sottoposti a pene sostitutive) e a mettere a disposizione degli uffici comunali competenti le risorse e gli strumenti idonei alla gestione dei lavoratori accolti presso l’ente, entro un mese dalla data della presente delibera. Replica il sindaco che le principali motivazioni che hanno indotto l’ufficio a risolvere la convenzione attiva dal 2013 sono state: la mancanza di personale dedicato che possa svolgere un’attività di controllo dei soggetti, la certificazione delle ore, il numero di ore da svolgere che riguardano nuove fattispecie di reato introdotte nel tempo, i costi di assicurazione. Il Comune rischia di avere un aggravio piuttosto che un vantaggio, bisogna quindi comprendere a che costo si possa fornire un’opportunità e come impatti nella quotidianità degli uffici. Il sindaco propone quindi emendamenti: eliminare il punto 15 della mozione ed eliminare il termine di “un mese dalla risoluzione”. Il consigliere Carnino specifica che la convenzione lascia il Comune libero di stabilire le condizioni di lavoro e il tipo di disponibilità a cui il lavoratore di pubblica utilità dovrà adattarsi. La mozione è approvata all’unanimità con 16 voti favorevoli.

23,01 – Il capogruppo Spanò illustra la mozione del punto 17 sull’autolavaggio di corso Europa per garantire la sicurezza degli utenti e verificare la correttezza dell’accesso. Replica l’assessore Remoto che la mozione è superata dai lavori già eseguiti e conclusi, poiché la competenza degli accessi in corso Europa e delle strade statali non è del Comune, ma è a cura di Anas che ha autorizzato un unico accesso all’autolavaggio self-service. L’accesso, le larghezze e la segnaletica adeguata rispettano il codice della strada, le normative e la conformità delle opere realizzate. Il capogruppo Spanò ribadisce che l’uscita dall’autolavaggio può risultare pericolosa e invita a segnalare comunque il pericolo. Segue dibattito. Si sospende la seduta per aggiungere gli emendamenti alla mozione in cui il Consiglio comunale si impegna a segnalare all’Anas le perplessità sull’accesso all’autolavaggio. La mozione è approvata all’unanimità con gli emendamenti inseriti.

23,41 – Il consigliere Picciotto illustra l’interrogazione dell’ultimo punto all’Odg sulla manutenzione del verde pubblico di futura realizzazione. Chiede se quali siano le risorse previste per la manutenzione degli spazi verdi pubblici in via di realizzazione in corso Torino e in piazza del Popolo, in particolare interroga in merito alla sostenibilità e al reperimento. Risponde l’assessore alle Aree verdi Stefano Ditella che l’Amministrazione è consapevole dei limiti di bilancio sulla manutenzione, ma questa non può essere una ragione per non creare nuove aree verdi. Illustra poi nel dettaglio le caratteristiche delle nuove aree verdi, la loro dimensione e le piante previste (carpini). Per i primi due anni è previsto un impegno di spesa per la manutenzione di 8mila 768 euro, ridotto a 6mila nei due anni successivi. Si sta valutando la possibilità di dare in gestione la manutenzione di rotatorie e aree verdi ad attività commerciali che potrebbero attivare in cambio spazi pubblicitari. Replica il consigliere Picciotto che gli investimenti previsti non sono sufficienti.

23,52 – Il presidente Tabone augura buone feste ai consiglieri e a tutti i cittadini di Avigliana e dichiara chiusa la seduta del Consiglio comunale.

Oggetto
1 Comunicazioni
2 Indennità di carica al presidente del Consiglio comunale per l’anno 2024
3 Attribuzione gettone di presenza ai consiglieri comunali per la partecipazione alle sedute del consiglio comunale nonché gettone di presenza per la partecipazione alle sedute delle Commissioni previste per legge per l’anno 2024
4 Nomina revisore unico dei conti del Comune di Avigliana per il triennio 2024/2026
5 Razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche detenute e ricognizione dei servizi pubblici locali. Adozione provvedimento
6 Modifica all’articolo 7 comma P del regolamento di polizia urbana
7 Ratifica deliberazione di Giunta comunale n. 319 del 30/11/2023 avente per oggetto: “Art. 175 c. 4 D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267– variazione al bilancio di previsione 2023 in via d’urgenza”
8 Regolamento per l’applicazione dell’addizionale comunale all’Irpef e aliquote 2024. Approvazione
9 Aliquote Imu 2024. Approvazione
10 Bilancio di previsione per gli esercizi 2024/2026 e relativi allegati e nota di aggiornamento al documento unico di programmazione 2024/2026. Approvazione
11 Sdemanializzazione reliquato stradale sito in via delle Maddalene e manifestazione di volontà all’alienazione
12 Manifestazione di volontà alla vendita e approvazione perizia di stima del valore di mercato immobili catastalmente individuabili al Fg 29, particelle 715 943 944
13 Ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare Avigliana città aperta con oggetto: appello per un immediato cessate il fuoco globale e avvio di percorsi di pace duraturi per porre fine alla sofferenza della popolazione civile nelle guerre in corso
14 Mozione presentata dal gruppo consiliare Progetto adesso Avigliana con oggetto: attivazione forme di confronto pubblico permanente sui lavori di ammodernamento della linea ferroviaria
15 Mozione presentata dal gruppo consiliare Per Avigliana con oggetto: delibera di Giunta n. 315 del 27/11/2023 – annullamento
16 Mozione presentata dal gruppo consiliare Progetto adesso Avigliana con oggetto: stipula della convenzione per lo svolgimento presso il Comune di Avigliana del lavoro di pubblica utilità
17 Mozione presentata dal gruppo consiliare Progetto adesso Avigliana con oggetto: interventi per la messa in sicurezza dell’accesso all’autolavaggio di corso Europa
18 Interrogazione presentata dal gruppo consiliare Progetto adesso Avigliana con oggetto: manutenzione del verde pubblico di futura realizzazione.

 

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Inaugurata la rotatoria della Grangia

Prossimo articolo

Il mercato si sposta in corso Torino

Ultime notizie di Comune