Castello: sistemata la scalinata in pietra

//
1 minuto di lettura

Grande lavoro degli Ecovolontari per ripulire la salita al Monte Pezzulano 

Ad Avigliana l’attivo gruppo degli Ecovolontari dopo un lungo e paziente lavoro, ha ripristinato e pulito da terra ed erba le scalinate che portano al Castello, fatto edificare nel 924 da Arduino III, detto Il Glabro, marchese di Torino. In particolare la grande scalinata in pietra di ben 79 gradini ora si può nuovamente ammirare nella sua maestosità e bellezza. Sono stati puliti anche i vari sentieri, ben segnalati, che portano al Castello sulla cui sommità si può vedere il centro storico della città e il Lago Grande e che si diramano tra le pendici del monte Pezzulano, su cui sorgono i resti del vecchio maniero.

Il sentiero circolare inferiore e quello superiore (più difficoltoso che porta direttamente alla cima del colle) partono alla fine della scalinata. Attraversando il viale dell’ex Parco della Rimembranza ci fanno scoprire immagini del lago e della collina morenica che lo cinge, belle e originali.
Il sentiero inferiore si inoltra tra verde, piante e fiori di vari colori, e superando qualche piccola ripida salita e passando sotto una grande roccia sporgente ci porta alla “Panoramica delle tartarughe”, un luogo quasi magico dove su un ampio basamento roccioso pendente sono posate in bilico due grandi rocce a forma di tartaruga, che sembrano guardare mute e austere, antiche guardiane del vecchio maniero, la natura circostante.

Il sentiero ci porta altresì a una cisterna a botte medioevale, che portava acqua in quel tempo ai terreni coltivati a terrazzo. Nella sua parte finale ancora oggi passano due tubi del vecchio acquedotto che alimentava il Borgo Vecchio, attraversando una ampia spaccatura nella roccia. Il sentiero inferiore si ricollega al sentiero 501 che dal Castello porta, utilizzando la via ferrata o in alternativa una variante più semplice che l’aggira, verso le Rocce Rosse, il Monte Capretto, il Lago Grande e la Sacra di San Michele.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

I migliori balconi e angoli fioriti di Avigliana

Prossimo articolo

Consiglio comunale del 22 aprile 2024

Ultime notizie di Ambiente