Canali più efficienti, per irrigare e per drenare

/
1 minuto di lettura

Grazie a un finanziamento il reticolo idrico di Drubiaglio sarà sfruttato sia per agevolare la futura irrigazione dei terreni agricoli sia come sistema di drenaggio in caso di alluvioni improvvise 

Sono iniziati in questi giorni i lavori di ripristino della rete irrigua di Drubiaglio, con l’obiettivo di poter sfruttare il reticolo idrico esistente: sia per agevolare la futura irrigazione dei terreni agricoli, ma anche come sistema di drenaggio in caso di alluvioni improvvise. L’intervento è finanziato in parte da Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “Mutamenti” per 35mila euro, e in parte dall’Amministrazione comunale con fondo Ato, per altri 24mila euro.

I canali irrigui oggetto d’intervento fanno parte della rete idraulica originariamente gestita dal Consorzio irriguo di Drubiaglio. L’Amministrazione comunale, visto il numero esiguo degli agricoltori che ne fanno parte, ha recentemente acquisito la concessione di derivazione dal torrente Messa, rilasciata dalla Città Metropolitana di Torino, al fine di non disperdere questo importante patrimonio agricolo utile per l’intera collettività. L’obiettivo futuro sarà il ripristino dell’opera di presa che attualmente non è più utilizzabile: sarà dunque riattivato il sistema che consente di prelevare l’acqua dal torrente Messa per portarla, attraverso i canali, nelle zone di coltivazione.

Il progetto era stato presentato nel corso di una partecipata serata pubblica presso i locali della cooperativa agricola di Drubiaglio nella primavera del 2022. «Con questi interventi – afferma l’assessore ai Lavori pubblici e all’Agricoltura Andrea Remoto – completiamo una prima importante fase del recupero della rete irrigua di Drubiaglio e Grangia, per la quale ci eravamo impegnati nei confronti delle aziende agricole del territorio, ottenendo il duplice obiettivo di creare una rete di drenaggio che consentirà, in caso di forti precipitazioni, di gestire parte delle acque che normalmente si riversano nella borgata e di ripristinare la funzionalità dei canali ai fini irrigui. A questo proposito è in corso di definizione un progetto con Città metropolitana per gli interventi di riattivazione dell’opera di presa».

Tali interventi fanno seguito a quelli mitigazione del dissesto idrogeologico e manutenzione ordinaria del nostro territorio già eseguiti circa un anno fa.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Bonus trasporto pubblico

Prossimo articolo

Racchettiamo il Parkinson

Ultime notizie di Ambiente