Tre incontri sulla Sanità

3 minuti di lettura

Avigliana Città Aperta organizza tre incontri sulla Sanità per conoscere e capire che cosa succede in Italia e nel nostro territorio: il 14 aprile, il 5 e il 17 maggio

Il Comitato Avigliana Città Aperta, con il patrocinio del Comune di Avigliana e dell’Unione Montana Valle Susa, organizza tre serate dedicate alla Sanità, tema caldo e urgente che coinvolge tutta la popolazione sia nazionale che del nostro territorio.

Gli incontri si tengono presso l’auditorium Daniele Bertotto in via Martiri della Libertà, accanto alle scuole medie aviglianesi, e saranno presentate e moderate da tre giornalisti che operano nella nostra valle. L’iniziativa si presenta con il titolo “SOS Sanità – emergenze e diritti negati” ma ogni appuntamento affronta un argomento specifico.

Il primo incontro è previsto per venerdì 14 aprile, alle 21, con il titolo “La nostra salute è in vendita? – servizio sanitario pubblico e cure a pagamento”. L’argomento è quanto mai scottante perché vuole rispondere alla domanda che tutti si stanno ponendo ovvero: il servizio sanitario nazionale sta andando verso la privatizzazione? La nostra Costituzione sancisce, con l’articolo 32, il diritto alle cure dell’individuo nell’interesse della collettività. I tagli alla Sanità, perpetrati in questi anni, hanno messo in seria difficoltà i bilanci delle Asl, cui si aggiunge il mancato ricambio del personale medico e infermieristico.
Intervengono alla serata la giornalista Rai Lorenza Castagneri che in più occasioni si è occupata di inchieste sulla Sanità e Chiara Rivetti segretaria regionale dell’associazione nazionale Aiuti e assistenti ospedalieri che risponderanno alle domande rivolte dal giornalista Marco Giavelli direttore del bisettimanale di informazione locale Luna Nuova.

Il secondo appuntamento si terrà venerdì 5 maggio, alle 21, e tratterà “Curarsi nelle nostre valli – la sanità nel territorio tra liste d’attesa, ospedali e medici di famiglia”. Come si evince dal titolo il tema ci tocca tutti da vicino: riguarda i tempi lunghi d’attesa e la sempre maggiore carenza di alcuni servizi specie legati al pronto soccorso, senza contare le distanze che intercorrono tra l’alta e la bassa valle in una popolazione che è sempre più anziana e che ha difficoltà di spostamento. L’introduzione del modello delle Case e degli Ospedali di Comunità sarà in grado di colmare questo divario? Quali servizi saranno allocati nella nuova casa di Comunità dell’ex Ospedale Sant’Agostino oggetto di interventi del Piano nazionale di ripresa e resilienza?
Intervengono Franca Dall’Occo direttore generale AslTo3, Mario Caserta sindacalista Cisl e il medico di medicina generale Mauro Mantovan. Presenta e modera l’incontro il giornalista Giorgio Brezzo redattore di La Valsusa settimanale di informazione locale.

Ultimo appuntamento mercoledì 17 maggio, sempre alle 21, con “Le grandi opere e la nostra salute – quali e quanti sono i rischi”. Sarà l’occasione per valutare ancora una volta i pericoli per la salute che la realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità potrebbe produrre nel nostro territorio. Prendono parte alla serata Enzo Ferrara, delegato Unione Montana alla Vis e componente direttivo Medicina Democratica e Marco Tomalino, medico medicina generale che avranno come interlocutore il giornalista Francesco Falcone corrispondente della nostra zona per il quotidiano La Stampa.

Al termine di ogni incontro il pubblico potrà rivolgere domande agli ospiti opportunamente moderati dal giornalista della serata. Tutti gli incontri saranno videoregistrati e sarà possibile visualizzarli sul sito del Comitato: www.aviglianacittaaperta.it.

Il Comitato Avigliana Città Aperta invita la cittadinanza, non solo aviglianese ma di tutto il territorio, alla partecipazione per dimostrare la grande attenzione che ognuno pone al tema della salute. La speranza è quella, per quanto possibile, di una maggiore chiarezza e soprattutto di un miglioramento e implementazione dei servizi. Si ricorda inoltre che l’ingresso alle serate è libero e gratuito e non richiede prenotazione.

Il primo incontro
Si è svolta venerdì 14 aprile la prima serata dedicata ai problemi della Sanità su emergenze e diritti negati. Un pubblico numeroso e interessato ha affollato l’auditorium Bertotto per ascoltare il dibattito, gestito dal giornalista Marco Giavelli direttore del bisettimanale Luna Nuova, e gli ospiti intervenuti: la dottoressa Chiara Rivetti, medico e segretaria regionale dell’Associazione nazionale aiuti e assistenti ospedalieri, e il giornalista Fabrizio Maffioletti, editorialista, fotoreporter specializzato sui temi dei diritti civili, che con grande professionalità e competenza, ha sostituito la giornalista Rai Lorenza Castagneri che ha comunicato l’impossibilità a partecipare a poche ore dall’evento. La serata è stata introdotta da Marcella Guerri di Aca che ha spiegato brevemente come si è giunti a organizzare gli incontri, cui è seguito il saluto del sindaco Andrea Archinà.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Come il fiume che scorre

Prossimo articolo

Torna C’est l’Avì

Ultime notizie di Sanità

Pfas e acqua potabile

Un rapporto di Greenpeace denuncia un possibile inquinamento da composti poli e perfluoroalchilici. Smat rassicura: acque