Scuolabus e piedibus per l’anno scolastico 2023-24

1 minuto di lettura

Trasporto scolastico, i costi del servizio e le modalità con cui potrà essere attivato 

Avigliana, 23 agosto 2023 – Come anticipato nelle scorse settimane, il bando per il trasporto scolastico non ha avuto esito positivo. L’Amministrazione comunale sta comunque lavorando per verificare la possibilità di organizzare almeno un servizio per i ragazzi delle scuole medie. Sul territorio è infatti presente un unico plesso in piazza del Popolo, mentre i plessi della primaria e dell’infanzia sono diffusi sul territorio e hanno un servizio attivo di piedibus totalmente gratuito per chi lo utilizza. Per quanto riguarda la primaria, si ipotizza un trasporto verso il plesso Anna Frank e un’ulteriore linea di piedibus verso il plesso Berti.

«È il secondo anno che il bando va deserto – spiega l’assessora all’Istruzione Paola Babbini – nonostante quest’anno abbiamo previsto un costo chilometrico a base d’asta decisamente più alto del bando precedente. Questo tipo di servizio è diventato molto costoso per i Comuni, soprattutto dopo il Covid, e per esempio nel nostro caso recuperiamo dalle quote di iscrizioni versate dalle famiglie intorno al 10% del costo totale, che l’anno scorso è stato di circa 120mila euro. Stiamo quindi cercando di trovare una soluzione per non cancellare il servizio, per quanto non obbligatorio e molto oneroso. Dallo storico degli anni passati emerge che la maggior parte dei ragazzi che utilizzano lo scuolabus arrivano dalla zona di Bertassi e Drubiaglio soprattutto verso le scuole medie e stiamo quindi lavorando in questo senso».

Sul sito del Comune è stato pubblicato il modulo per la preiscrizione da compilare e inviare o consegnare all’ufficio scuola entro e non oltre il 2 settembre 2023 (e-mail: cultura.avigliana@ruparpiemonte.it) I moduli sono anche disponibili presso l’ufficio Scuola in via IV Novembre 19 – tel. 0119769101 – orario lunedì e mercoledì 8,30-10,30/14-16 martedì, giovedì e venerdì 8,30-12,30.

A coloro che avranno effettuato la preiscrizione sarà data successiva comunicazione per confermare o meno l’avvio del servizio.

«Sul retro del modulo – conclude l’assessora Babbini – sono indicate le linee che stiamo pensando di attivare (con l’indicazione di massima delle fermate) e i costi del servizio che a partire da quest’anno subiranno un aumento». Il costo totale annuo è di 300 euro e sono previste riduzioni in base all’Isee: sotto i 4mila euro la riduzione è del 50 per cento, mentre tra i 4mila e gli 8mila euro di Isee la riduzione è del 25 per cento. È prevista un’ulteriore riduzione del 15 per cento per l’iscrizione contemporanea di più figli dello stesso nucleo familiare, analoga riduzione è applicata per utilizzo parziale del servizio per sola andata o solo ritorno. I moduli per le iscrizioni online al piedibus, compresa la nuova linea verso la Berti che sarà attivata al raggiungimento di almeno 10 utenti, saranno pubblicati nell’ultima settimana di agosto sia sul sito del Comune che sul sito dell’Istituto Comprensivo. Ne sarà inoltre data notizia attraverso i consueti canali di informazione.

Documenti e moduli

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Spaesaggi e disinkanti

Prossimo articolo

Nuota in Comune, edizione 15

Ultime notizie di Istruzione

Nessuno dimentichi

Le iniziative di Avigliana in occasione del Giorno della Memoria del 27 gennaio e del Giorno