Dal golf club una donazione per progetti sociali

/
1 minuto di lettura

Le fronde di Avigliana devolverà 4000 euro a favore di progetti sociali attivi sul territorio del Comune di Avigliana

Avigliana, 1 agosto 2023 – Il club Le fronde da nove anni organizza iniziative di beneficienza in memoria di Massimo Antimi, dipendente del golf club scomparso prematuramente. Ogni anno è stata organizzata una gara con operatori e soci. Il ricavato è stato devoluto nel corso degli anni alla famiglia. Le donazioni sono state successivamente destinate a realtà che si occupano di fragilità sociale operanti sul territorio del Comune di Avigliana dove il Club ha sede.

Il 3 luglio scorso al golf club si è svolta una festa con 164 partecipanti, un evento ludico-sportivo, in memoria di Massimo Antimi.
Il golf club Le fronde ha quindi devoluto il ricavato di 4000 euro a enti che operano sul territorio di Avigliana che realizzano progetti con fini sociali: 2000 euro andranno al Conisa per supportare di emergenza abitativa, 1000 euro per Teatro senza confini, progetto sensibile d’integrazione tra le diverse abilità di Beppe Gromi e 1000 euro al progetto Baskin della Polisportiva Avigliana Basket.

«Ringraziamo – dichiara l’assessora alle Politiche sociali Marcella Mansuino – il direttore del Golf club Le fronde Gaetano Nicastro per aver scelto di devolvere fondi a progetti sociali sul nostro territorio. Purtroppo il complicato periodo che stiamo attraversando non ci consente di supportarle sempre come vorremmo. Queste risorse, che come in questo caso provengono da privati, diventano fondamentali per dare continuità ad azioni che coinvolgono le fasce più deboli della nostra comunità».

«Il Golf club le Fronde – afferma Gaetano Nicastro – da diversi anni si impegna nel sociale, alcune competizioni come per esempio la Massimo’s cup, organizzata dai dipendenti del Club, è proprio rivolta ad aiutare le persone più bisognose e quest’anno il ricavato sarà devoluto a tre associazioni del nostro territorio, tutto questo in memoria di Massimo Antimi, nostro collaboratore che putroppo non c’è più. Ciao Massimo, non ti scorderemo mai».

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Anna Bonaiuto legge “L’amica geniale”

Prossimo articolo

Anno scolastico 23/24, mensa e trasporti

Ultime notizie di Società