Corso Dora avrà la sua rotonda “a biscotto”

2 minuti di lettura

Lunedì 6 novembre iniziano ufficialmente i lavori all’intersezione con corso Europa: sarà eliminato il semaforo e messa in sicurezza l’area 

Avigliana, 3 novembre 2023 – Il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha dato finalmente il via ad Anas per procedere con la cantierizzazione della rotatoria tra corso Europa e corso Dora, opera di viabilità fondamentale per la messa in sicurezza dell’intersezione e la conseguente eliminazione del semaforo.
Un iter che dura dal 2017 ma che soltanto nell’ultimo periodo ha avuto un’accelerazione grazie alla sinergia e al costante confronto tra l’area gestione rete di Anas e l’Amministrazione comunale.
I lavori, il cui costo complessivo è di 240mila euro interamente finanziati da Anas, inizieranno formalmente lunedì 6 novembre e avranno una durata di circa 3 mesi, durante i quali sono previste molteplici fasi. A differenza di quanto immaginato nella stesura del progetto, non sono previste chiusure del nodo viario, mantenendo così sempre percorribili gli assi di corso Europa e corso Dora e garantendo sia l’accessibilità alla stazione ferroviaria che la funzionalità del trasporto pubblico locale.
L’intervento prevede una rotatoria “a biscotto” che consentirà di rendere fluido il traffico di attraversamento dell’incrocio, migliorando inoltre la sicurezza e ridisegnando l’intero ambito, anche attraverso la realizzazione di nuove banchine pedonali. Alla luce degli interventi recentemente realizzati nel tratto verso il ponte Dora, saranno così completati gli interventi previsti per la zona.
La progettazione è stata realizzata interamente dal Comune mentre la direzione dei lavori sarà svolta da tecnici Anas, operazione che consentirà un notevole risparmio.
«Ci apprestiamo – afferma il sindaco Andrea Archinà – ad affrontare uno degli interventi più attesi dai cittadini che da anni ormai ci sollecitano la messa in sicurezza di un incrocio interessato da numerosi incidenti dovuti principalmente alla presenza di un semaforo spesso disatteso dagli automobilisti. Ricordiamo, inoltre, che il ridisegno della rotatoria in oggetto è uno dei tre interventi (insieme alla rotatoria della Grangia già realizzata e alla rotatoria Azimut di cui è stato approvato il progetto esecutivo da parte di Sitaf) che sollecitiamo e collaboriamo a definire fin dal 2017 al fine di risolvere gli annosi problemi di traffico che interessano le due statali di questo tratto di Valle».
«L’intervento – gli fa eco l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Remoto – s’inserisce nell’ampia programmazione di riqualificazione viabile dell’intera area, illustrata alla cittadinanza alcuni mesi fa e che progressivamente si sta definendo attraverso la realizzazione delle opere presentate, quali per esempio l’attraversamento pedonale di via dei Testa, i lavori di riqualificazione di corso Torino, in corso di completamento, e infine gli interventi di sistemazione dell’innesto alla rotatoria, recentemente ultimati». L’opera era originariamente prevista per il mese di aprile ma è poi slittata a causa dell’inaspettata chiusura degli accessi autostradali da parte di Sitaf nel periodo estivo, al fine di non impattare ulteriormente sul traffico cittadino.
«Il ringraziamento dell’Amministrazione – conclude Remoto – va ai nostri uffici, che hanno saputo coordinare i vari interventi e i vari soggetti che intervengono sull’area, e alla Gestione Rete di Anas, nelle persone degli ingegneri Angelo Gemelli, Raffaele Meinero e del geometra Nicola Clasadonte, per aver ascoltato le esigenze del territorio e lavorato fattivamente per riprogrammare la cantierizzazione dell’opera».

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

A Drubiaglio torna la Fiera agricola

Prossimo articolo

Concerto sensoriale al buio

Ultime notizie di Territorio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: