Massimo Tocci di Bici & Dintorni Torino insieme ai soci della neonata sottosezione aviglianese: Fiorenza Arisio, consigliera comunale, Serena Cugno, Marcella Guerri, Massimo Mancini e Stefano Ditella, assessore all'Ambiente
Massimo Tocci di Bici & Dintorni Torino insieme ai soci della neonata sottosezione aviglianese: Fiorenza Arisio, consigliera comunale, Serena Cugno, Marcella Guerri, Massimo Mancini e Stefano Ditella, assessore all'Ambiente

Bici e dintorni

1 minuto di lettura

Le iniziative in bicicletta del Comune di Avigliana: dal bicibus alle passeggiate e sta per arrivare anche un progetto di marchiatura antifurto 

Massimo Tocci di Bici & Dintorni Torino insieme ai soci della neonata sottosezione aviglianese: Fiorenza Arisio consigliera comunale, Serena Cugno, Marcella Guerri, Massimo Mancini e Stefano Ditella, assessore all'Ambiente
Massimo Tocci di Bici & Dintorni Torino insieme ai soci della neonata sottosezione aviglianese: Fiorenza Arisio, consigliera comunale, Serena Cugno, Marcella Guerri, Massimo Mancini e Stefano Ditella, assessore all’Ambiente

Dopo un paio di anni di collaborazione con l’associazione Fiab, bici & dintorni di Torino, tramite la quale l’assessorato all’Ambiente del Comune di Avigliana ha avviato il progetto di recupero delle eccedenze alimentari Resto… mangia +, lo scorso settembre è nata una sottosezione aviglianese di questa associazione. Obiettivo: riuscire a seguire meglio le attività di promozione della mobilità sostenibile localmente. Le iscrizioni a questa sotto-sezione sono sempre aperte a chiunque sia interessato a dare una mano o organizzare nuove iniziative con le bici sul territorio. Tra le prime attività che la sottosezione aviglianese ha voluto promuovere, c’è il Bike to school, ossia l’ingresso a scuola in bicicletta, che non si è sostituito al Piedibus, ma lo ha affiancato per tutti gli alunni di Drubiaglio che venerdì scorso hanno avuto voglia di provare a usare le due ruote per arrivare a scuola.

Gli studenti hanno potuto lasciare gli zaini a scuola il giorno prima e quindi in questa occasione non c’è stato bisogno di caricarli sullo Scoiattolo (il mezzo a pedalata assistita che solitamente è usato per il recupero delle eccedenze alimentari dai negozi di corso Torino e corso Laghi), che è servito soltanto per caricare alcuni bambini che volevano seguire la carovana pur non avendo la propria bicicletta.

Al momento Drubiaglio è il luogo in cui il Bike to school si può organizzare più facilmente, grazie al fatto che è possibile percorrere piste ciclabili e strade poco trafficate per poter raggiungere la scuola in completa sicurezza, ma l’obiettivo è di estendere la stessa attività anche ad altri plessi scolastici per il periodo primaverile. È infatti intenzione dell’associazione organizzare nei prossimi mesi biciclettate per la promozione dei percorsi ciclabili sul territorio, come la nuova ciclovia francigena. Tra le iniziative che saranno proposte, un interessante progetto di marchiatura del telaio delle biciclette per facilitarne il recupero in caso di furto.

Per info: www.biciedintorni.it

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Premio Tesori della natura

Prossimo articolo

Giorno dell’Unità nazionale 2022

Ultime notizie di Territorio