Amministrare e comunicare con rispetto

6 minuti di lettura

Iscrizioni aperte fino all’8 marzo per la formazione di 25 giovani amministratori under 35: un corso di Città Metropolitana Torino tenuto dal giornalista Andrea Vico

Aggiornamento
Si è conclusa la fase di selezione dei giovani e delle giovani che parteciperanno al corso finanziato dal bando regionale “Amministrare e comunicare con rispetto: persone, ambiente e territorio”. La classe è composta da 32 persone, 15 tra amministratori e amministrarici locali e 17 società civile di varie realtà locali (consulte, associazioni ambientaliste sociali o educative, giornali locali): un bel gruppo variegato proveniente da 21 comuni diversi, tutti della Città metropolitana di Torino: Cercenasco, Chieri, Ferrere, Giaveno, Grugliasco, Luserna, San Giovanni, Mathi, None, Pinerolo, Piobesi, Torinese, Rivalta di Torino, Rivoli, Rosta, Rubiana, Salbertrand, San Secondo di Pinerolo, Scalenghe, Torino, Trana, Vigone e Vinovo. Nella selezione è stata data la precedenza agli under 35. Gli over 35, qualora appartenessero alle amministrazioni partner di progetto, potranno seguire gli incontri come uditori/rici. Il corso sarà condotto da Andrea Vico, giornalista scientifico e formatore, accompagnato da diverse/i esperte/i sugli obiettivi dell’Agenda 2030 di sviluppo sostenibile. Sabato 10 aprile alle ore 10 si avvierà il percorso con un evento aperto al pubblico. Dato il permanere della zona rossa l’evento sarà online, mentre speriamo di mantenere in presenza quegli appuntamenti per i quali avevamo previsto attività di persona. Invito a partecipare all’evento tramite il link. Tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina di CmTO.

Imparare ad amministrare e comunicare con rispetto è un obiettivo ambizioso contenuto nel progetto di formazione che Città metropolitana di Torino ha studiato creando un corso rivolto a giovani amministratori e giovani della società civile per aiutarli a focalizzare il loro impegno sugli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Sessanta le ore di impegno totali, sia online che in presenza (Covid permettendo) con dieci webinar a partire da sabato 10 aprile per concludersi con un summer camp di tre giorni dal 16 al 18 luglio prossimi. Il corso di formazione è gratuito, è stato infatti candidato con successo al secondo bando aperto da Regione Piemonte sul tema “Partecipazione dei giovani alla vita sociale e politica dei territori” dalla Città metropolitana di Torino (capofila) insieme ai Comuni di Avigliana, Rivalta, Lanzo, Vigone, Villar Pellice e Volvera – tutti rappresentativi di contratti di fiume e di lago – e la collaborazione di Anci Piemonte, Uncem Piemonte e Anpci.

I posti sono limitati, le candidature sono aperte fino all’8 marzo inviando manifestazione di interesse scrivendo a pianificazione.acque@cittametropolitana.torino.it.

Il percorso formativo si rivolge ad un gruppo di 25 giovani del territorio, prioritariamente metropolitano ma anche regionale, composto sia da amministratori e amministratici under 35 sia da cittadini e cittadine che vogliano approfondire e confrontarsi sugli obiettivi dell’Agenda 2030 di sviluppo sostenibile.

«In un tempo come il nostro in cui non esistono più intermediazioni sociali – fa presente l’assessora all’Ambiente Fiorenza Arisio – come quelle che una volta erano rappresentate da partiti, sindacati e associazionismo, diventa particolarmente importante avere questo tipo di iniziative sul nostro territorio. Manca infatti una cultura di base sul tema del rispetto: sia che parliamo di rispetto ambientale, ma anche sulla convivenza sociale, sui rapporti uomo-donna e nei confronti delle categorie più deboli».

Il docente
Andrea Vico, divulgatore e giornalista scientifico, accompagnerà il gruppo durante l’intero percorso: gli incontri online saranno incentrati sulla descrizione degli obiettivi dell’Agenda 2030 e sulla loro declinazione sul territorio locale, in termini di politiche e azioni concrete da mettere in atto, con l’aiuto di esperti.
I candidati prescelti dovranno sottoscrivere un patto formativo con l’impegno a frequentare almeno il 75% delle ore.
Il corso
DA APRILE A LUGLIO 2021 Corso di 40 ore: 10 webinar preserali + 3 sabati in presenza da aprile a giugno; summer camp da venerdì a domenica a metà luglio.
Il percorso formativo gratuito si rivolge ad un gruppo di 25 giovani interessato ad approfondire e a confrontarsi sugli obiettivi dell’Agenda 2030 di sviluppo sostenibile. Gli incontri online saranno divisi in due momenti: il primo incentrato sulla descrizione dell’obiettivo dell’Agenda 2030 protagonista dell’incontro, identificandone le “radici scientifiche”, l’urgenza e gli effetti attesi dal punto di vista dello sviluppo sostenibile; il secondo mirato alle sue possibili declinazioni sul territorio locale, in termini di politiche, azioni e buone pratiche. Il seminario residenziale in forma di mini-camp estivo sarà idealmente il proseguimento del corso da 40 ore. Focus particolari saranno dedicati alla comunicazione, all’ambiente e alle politiche antidiscriminatorie e di genere. A fine corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Iscrizione gratuita. È in corso di approfondimento la possibilità di riconoscere crediti formativi, anche sulla base delle professionalità di chi parteciperà alla formazione.
INFO SU https://bit.ly/2ZATDsj

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Bollettino Coronavirus del 3 aprile 2021

Prossimo articolo

Abbandonare rifiuti non conviene

Ultime notizie di Politica

Circolarmente e i populismi

Mercoledì 13 novembre 2019 alle 20,45 all’Auditorium Bertotto presso la Scuola Media “Defendente Ferrari” conferenza dell’associazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: