Un concorso per i giovani pianisti

1 minuto di lettura

Sabato 30 marzo 2019 presso l’Auditorium “Daniele Bertotto” in via Cavalieri di Vittorio Veneto 3 (piazza del Popolo) avrà inizio la I edizione del concorso nazionale “Città di Avigliana” sezione pianoforte
Il concorso nazionale “Città di Avigliana” è realizzato dall’Associazione “Sandro Fuga” e Contrattempo e dal Civico Istituto Musicale “Sandro Fuga” in collaborazione e col patrocinio del Comune di Avigliana. Novità nel panorama culturale aviglianese, è dedicato a giovani pianisti dai 7 ai 25 anni d’età, suddivisi in quattro categorie. Questa manifestazione rappresenta un ulteriore stimolo per lo studio della musica e un’occasione, per i più adulti, di fare esperienza all’interno del percorso della loro carriera futura. Queste finalità rappresentano da sempre gli obiettivi perseguiti dall’Istituto Fuga che da anni rappresenta un’importante realtà culturale sia in campo didattico che divulgativo della musica colta. Le prove del Concorso avranno inizio sabato 30 marzo a partire dalle ore 10 e avranno conclusione domenica 31 alle ore 18.30 con il concerto dei vincitori di ciascuna categoria, che saranno premiati dalla giuria e dalle autorità rappresentanti il Comune di Avigliana.

Il Concorso “Città di Avigliana” avrà una seconda sezione, dedicata al Canto moderno, che si svolgerà dal 13 al 14 aprile 2019. Le prove del Concorso sono aperte al pubblico e l’ingresso è libero. Per ulteriori informazioni sugli orari delle prove, si prega di contattare i numeri: 348.4112393/335.6028446

Civico Istituto Musicale “Sandro Fuga”
e-mail: effeci@sandrofuga.it
www.sandrofuga.it

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

A Novara per le vittime
innocenti di mafia

Prossimo articolo

Bruno Arpaia in biblioteca

Ultime notizie di Cultura

Cinema d’estate

Cinesisters organizzano quattro serate con spettacolo unico alle 21,15 presso il cinema Eugenio Fassino: biglietteria dalle