Al via i contributi del fondo sul commercio

3 minuti di lettura

Stanziati 72mila euro a fondo perduto per le micro-imprese: come accedere, chi ne ha diritto, gli importi stabiliti per ciascuna categoria

Avigliana, 14 dicembre 2020 – L’Amministrazione comunale, per sostenere le micro-imprese aviglianesi duramente colpite dalla pandemia Covid-19, ha istituito, con risorse comunali, un fondo di 72mila euro. I contributi a fondo perduto saranno erogati alle categorie che maggiormente sono state colpite da questo secondo lockdown. ​Questi aiuti economici sono cumulabili con altre agevolazioni e contributi concessi a livello nazionale e regionale per fronteggiare l’attuale crisi economica causata dall’emergenza sanitaria. L’importo massimo previsto per ciascun beneficiario sarà compreso tra i 600 e i 700 euro. L’effettiva entità del contributo massimo sarà determinata con specifico e separato provvedimento, in base al numero e alla tipologia di richieste ammissibili pervenute e nel limite della disponibilità del fondo.

Sono previste 4 categorie:

  • le imprese che, con il Dpcm del 3 novembre, sono rimaste totalmente chiuse a cui sarà riconosciuto l’importo massimo determinato
  • le imprese che, con il Dpcm del 3 novembre, sono state parzialmente chiuse a cui sarà riconosciuto un contributo pari al 75% dell’importo massimo determinato
  • le imprese che non sono state oggetto di sospensione, ma la cui operatività risulta fortemente pregiudicata dai provvedimenti restrittivi a cui sarà riconosciuto un contributo pari al 50% dell’importo massimo determinato
  • gli operatori del commercio su aree pubbliche del settore non alimentare titolari di posto fisso al mercato di Avigliana a cui sarà riconosciuto un contributo pari a 150 euro.

I soggetti beneficiari, per poter essere ammessi all’erogazione del contributo devono avere sede operativa o unità locale nel Comune di Avigliana, appartenere alla categoria delle micro-imprese come definite dall’articolo 2, comma 3, del Decreto del Ministero Attività produttive 18/04/2005 (imprese con meno di 10 occupati e un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro), risultare attive e operative alla data del 3 novembre 2020 ed essere in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi, previdenziali e assistenziali.

​Per accedere ai contributi dovrà essere presentata domanda entro il 10 gennaio 2021. L’avviso pubblico e il modulo di richiesta sono disponibili sul sito del Comune e su AviglianaNotizie.it. Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare l’Ufficio Commercio al numero 0119769121 oppure via mail all’indirizzo attprod.avigliana@ruparpiemonte.it.

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Comunità energetiche locali

Prossimo articolo

Luoghi del cuore Fai: Sant’Agostino e il Monte Piocchetto

Ultime notizie di Commercio

Buoni di Natale 2020

L’iniziativa, alla sua terza edizione, rappresenta un sostegno al commercio di vicinato e allo stesso tempo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: