La presentazione degli incontri 2018-2019 dell'associazione Circolarmente, avvenuta nella biblioteca Primo Levi il 5 ottobre 2018
La presentazione degli incontri 2018-2019 dell'associazione Circolarmente, avvenuta nella biblioteca Primo Levi il 5 ottobre 2018

Circolarmente riprende le attività

4 minuti di lettura

La Storia e l’Economia, la Costituzione, le elezioni presidenziali americane, le disuguaglianze sono al centro del nuovo ciclo di 4 incontri dell’associazione culturale CircolarMente fissati per il 16 ottobre, l’11 novembre, 2 dicembre e il 20 gennaio

La presentazione degli incontri 2018-2019 dell'associazione Circolarmente, avvenuta nella biblioteca Primo Levi il 5 ottobre 2018
La presentazione degli incontri 2018-2019 dell’associazione Circolarmente, avvenuta nella biblioteca Primo Levi il 5 ottobre 2018

L’intento dell’associazione Circolarmente, nel predisporre un piano di incontri pensati per ora su di un arco temporale più breve (da ottobre a gennaio, con scadenze mensili), è stato duplice. Si è voluto infatti da un lato dare un segnale di ripresa di quella socialità che è stata così drammaticamente inibita durante il lockdown, dall’altro fare il punto, con l’aiuto di relatori particolarmente competenti, non solo su di una serie di problemi determinati o acuiti dalla pandemia, ma soprattutto su alcune linee di tendenza che si vanno evidenziando e sui quali l’apporto di cittadini consapevoli può essere determinante.
In base a questi assunti, ad aprire il discorso sarà venerdì 16 ottobre lo storico Claudio Vercelli, che prenderà in esame alcuni indirizzi di fondo che accompagnano il tempo presente, e in particolare le ricadute sociali e politiche della complessa transizione, accelerata dalla pandemia, da una società a economia industriale a una a economia digitale.

A seguire, sarà il costituzionalista Francesco Pallante a proporre mercoledì 11 novembre una riflessione che a partire dai meccanismi costituzionali messi in atto durante l’emergenza sanitaria prenderà a tema la capacità della nostra Carta Costituzionale di reggere alle torsioni determinate dalla crisi delle istituzioni democratiche, mentre lo storico Gian Giacomo Migone, già senatore della Repubblica, proporrà, mercoledì 2 dicembre, un’analisi dei risultati delle elezioni presidenziali americane e delle loro conseguenze per l’Italia e per l’Unione Europea. Per il 2021 per ora è stato concordato un solo incontro. Avverrà mercoledì 20 gennaio, con il sociologo Filippo Barbera, esponente di spicco del Forum disuguaglianze e diversità coordinato da Fabrizio Barca, che partendo dal dato inequivocabile dell’acuirsi delle disuguaglianze drammaticamente evidenziato dalla pandemia presenterà alcune delle proposte che si possono mettere in atto per contrastarle.

Non è ancora possibile a oggi dare precisi ragguagli su come proseguirà lo svolgimento del programma di CircolarMente nei mesi successivi, molto dipenderà dall’andamento della pandemia e dalla risposta delle persone ma sarà cura dell’associazione tenere il pubblico informato.

Gli incontri si svolgeranno nella sala consiliare del Comune di Avigliana (piazza Conte Rosso 7) o nell’Auditorium Bertotto (via Cavalieri di Vittorio Veneto 3) o in altro luogo da definire con il consueto orario di inizio alle 20, 45. Le comunicazioni precise intorno alla sede degli incontri saranno date di volta in volta tramite gli inviti. Si precisa che sarà richiesto a tutti i partecipanti di firmare il registro di presenza indicando nome e cognome e numero di telefono.

 

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La mensa scolastica riparte il 28 settembre

Prossimo articolo

Puliamo il mondo 2020

Ultime notizie di Cultura

Venti di risate

Lo spettacolo di e con Debora Villa nell’ambito della VI edizione del festival Borgate dal vivo,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: