Gribaudo-Vigliaturo, una mostra di successo

2 minuti di lettura

“A regola d’arte” espone le opere dei due artisti nella chiesa di Santa Croce e resterà aperta fino al 24 luglio il sabato e la domenica dalle 16 alle 22 

Ezio Gribaudo nel 2019 in occasione della mostra “La Terra degli dei” con la figlia Paola Gribaudo, presidente dell’Accademia Albertina, insieme alla professoressa Donatella Avanzo

L’arte come passione di una vita. Donatella Avanzo è storica dell’arte, archeologa e curatrice di mostre ed è proprio in questo termine che se ne comprende meglio il lavoro. Infatti non soltanto coordina l’allestimento delle esposizioni, ma se ne prende cura. E non solo delle opere esposte ma anche degli artisti, mantenendo con loro un contatto costante. Ad Avigliana la dottoressa Avanzo ha portato una mostra che ci invidiano negli ambienti artistici di Parigi e che vale davvero la pena di visitare. Proprio in questi giorni in “A regola d’arte” sono esposte le opere dei maestri Silvio Vigliaturo ed Ezio Gribaudo, fino al 24 luglio il sabato e la domenica dalle 16 alle 22 alla chiesa di Santa Croce in piazza Conte Rosso.

«La mostra – spiega Donatella Avanzo – nasce come progetto circa sei mesi fa. Durante l’inverno ho pensato di realizzarla. Lavorare con due artisti così non è stato semplice, anche perché non sapevo se avrebbero accettato. Vigliaturo e Gribaudo si erano incontrati nel 2019 proprio ad Avigliana durante la mostra “La Terra degli dei“. Fu l’occasione di conoscenza, ma poi non si sono più visti fino a quando non si sono decisi a fare la mostra».

«Il successo dell’esposizione – afferma Andrea Archinà, sindaco di Avigliana – ci fa molto piacere ma non ci stupisce. La caratura dei due artisti e delle opere, unite al fascino del nostro Borgo Medievale e delle illuminazioni delle sue facciate è un connubio che non può non destare stupore e meraviglia. Se a tutto ciò aggiungiamo la sapiente capacità di comunicare e di narrare di Donatella Avanzo e la collaborazione con l’Accademia Albertina di Torino non possiamo che attribuire a questa importante operazione un valore corale e intergenerazionale in cui l’arte incontra il territorio e tutta la comunità. Insomma esattamente l’obiettivo che ci eravamo prefissati quando abbiamo cominciato a lavorare alla sua ideazione».

Negli spazi espositivi di Santa Croce si possono vedere opere che in qualche modo si compensano a vicenda: «Ho scelto questi artisti – continua Avanzo – perché l’unico materiale che Gribaudo non ha mai usato è proprio il vetro, mentre Vigliaturo l’ha scelto come materia viva per le proprie opere. Mettendo insieme un artista di importanza mondiale che nella propria vita ha sfruttato ogni appiglio d’arte per creare nuova arte, che ha affrontato tutte le tecniche pittoriche, si è costruita questa unità attraverso le opere del maestro Vigliaturo».

La mostra sta andando molto bene e dal giorno dell’inaugurazione, il 7 maggio, ha raggiunto oltre 2500 visitatori in circa 15 giorni complessivi, considerando che è aperta soltanto il sabato e la domenica. Uno sforzo reso possibile anche grazie agli studenti dell’ultimo anno dell’Accademia Albertina di Belle Arti (di cui la professoressa Paola Gribaudo, figlia di Ezio, è presidente) che hanno partecipato dando un contributo nell’accoglienza, nelle visite guidate e nel supporto ai visitatori dalle 16 alle 22. Studenti, prossimi alla laurea nel novembre prossimo, che meritano di essere nominati: Alessia Ferro, Giulia Rinaudi, Daniela Cavallo, Mattia Tomatis, Andrea Papa.

Come ulteriore segno di unione con la Città di Avigliana la mostra non occupa soltanto gli spazi espositivi interni, ma si estende come in un abbraccio a piazza Conte Rosso fino a giungere in piazza del Popolo. Alcuni edifici che vi si affacciano diventano col calare del buio tableaux vivants attraverso spettacolari proiezioni delle opere dei due maestri a cura della società aviglianese Proietta Srl nelle sere da giovedì a domenica. La mostra è organizzata dal Comune di Avigliana in collaborazione con “Arte per Voi”. Due grandi artisti, una mostra molto importante, da non perdere.

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La musica risuona in piazza

Prossimo articolo

Una nuova squadra per Avigliana

Ultime notizie di Cultura

Cinema d’estate

Cinesisters organizzano quattro serate con spettacolo unico alle 21,15 presso il cinema Eugenio Fassino: biglietteria dalle