Sokona e Anna, la forza dell’amicizia

///
1 minuto di lettura

Al Bertotto giovedì scorso l’incontro con le due studentesse Sokona Souare e Anna Assunta Lombardi nominate Alfieri della Repubblica, la scuola e le amministrazioni di Avigliana e Almese 

Avigliana, 3 marzo 2023 – La storia bellissima ed esemplare delle due studentesse Sokona Souare e Anna Assunta Lombardi da Avigliana è arrivata al Quirinale e sulle pagine delle cronache nazionali. Ora ritorna nella nostra città con orgoglio e molta commozione: giovedì all’auditorium Daniele Bertotto il sindaco di Avigliana Andrea Archinà, la vicesindaco e assessore all’Istruzione Paola Babbini insieme alla sindaca di Almese Ombretta Bertolo, alla dirigente scolastica Romana Guma con la professoressa Lilly Risciglione e gli studenti, hanno consegnato alle due studentesse l’attestato di onore di Alfiere della Repubblica, a una targa della scuola e una pergamena del Comune di Avigliana.

Le due ragazze che frequentano la 3D della scuola media Defendente Ferrari hanno potuto raccontare ancora una volta la propria storia semplice di inclusione e umanità. L’aviglianese Sokona Souare, nata in Mali e sorda fin dalla nascita, è stata aiutata nel suo percorso dall’almesina Anna Lombardi che per comunicare con lei ha imparato la Lingua dei segni italiana. Quest’anno infatti gli Alfieri della Repubblica sono stati selezionati valorizzando “comportamenti e azioni solidali, ora nell’ambito di un’accoglienza a ragazzi ucraini in fuga dalla guerra, ora attraverso altri gesti di amicizia, cooperazione, inclusione affinché le diversità non diventino mai barriere”. Come si legge sul sito del Quirinale: “I testimoni scelti non costituiscono esempi di azioni rare, ma sono emblematici di comportamenti diffusi tra i giovani, che illustrano un mosaico di virtù civiche di cui, per fortuna, le nostre comunità sono ricche. Le storie degli Alfieri della Repubblica possono anche essere viste, dunque, come la punta di un grande iceberg che rappresenta, in ogni territorio, la vita quotidiana dei giovani”.

«Dal giorno in cui abbiamo appreso la notizia – ha dichiarato il sindaco Andrea Archinà – ci siamo molto emozionati e con la sindaca di Almese Ombretta Bertolo l’abbiamo condivisa. Questa storia di fatto non sarebbe emersa se non ci fosse stata la volontà da parte della scuola e in particolar modo della professoressa Lilly Risciglione di portarla a conoscenza del Presidente della Repubblica. È una storia con cui gli studenti hanno potuto convivere ed è stata davvero una grande fortuna averle nella nostra comunità. Da quando Sokona è con noi abbiamo percepito la sua forza e la voglia non soltanto di essere inclusa ma di essere partecipe. Il suo sforzo ha incontrato la disponibilità di Anna Assunta e di tutti quanti noi. Questa è la dimostrazione del fatto che lavorare su politiche di inclusione, come facciamo sul territorio da anni, in qualche modo si radica a terra. Speriamo che la loro esperienza possa essere un esempio e al di là del riconoscimento di Alfieri della Repubblica è un riconoscimento del loro valore personale. Grazie ancora».

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Social trekking, un network per viaggiare insieme

Prossimo articolo

Il contributo delle donne alla scienza

Ultime notizie di Cultura

Cinema d’estate

Cinesisters organizzano quattro serate con spettacolo unico alle 21,15 presso il cinema Eugenio Fassino: biglietteria dalle