L'installazione “Matres Naturantis” al Giardino delle Donne

Riparte anche l’arte

4 minuti di lettura

Riprendono ad Avigliana le iniziative legate all’arte con l’installazione “Matres Naturantis” delle artiste ceramiste dell’associazione Pandora nel Giardino delle Donne e la mostra collettiva “Arcani” fino al 27 giugno nella chiesa di Santa Croce

Luigi Castagna di Arte per voi insieme all’assessora alla Cultura Paola Babbini

Avigliana, 4 giugno 2021 – L’associazione Pandora, artiste ceramiste con sede a Cava de’ Tirreni, Salerno, ha scelto la città di Avigliana per proporre la collocazione dell’installazione “Matres naturantis” all’interno del Giardino delle Donne. «Finalmente riparte anche l’arte nella nostra città con mostre e iniziative culturali – dichiara l’assessora alla Cultura Paola Babbini –. E per questo nuovo inizio abbiamo accolto con molto piacere la proposta di Pandora, un’opera che si inserisce all’interno dell’evento internazionale dedicato alla ceramica femminile Matres week Earth nel contesto di Buongiorno ceramica, una iniziativa che si svolge nelle città di antica tradizione ceramica italiana ed europea e prevede una serie di eventi tutti volti alla green evolution e all’ambiente».

Luigi Castagna di Arte per voi

Un’idea originata come naturale continuità del percorso che dalla Croazia diffonde in tutto il mondo un messaggio universale che è racchiuso nelle scritte e nei simboli realizzati da elementi ceramici a forma di sasso sviluppati dalle artiste e rivolti alla rinascita e alla tutela della Terra. Una pietra posata per fondare un nuovo percorso di appartenenza rispetto e saggezza.

Mater Matuta era la dea del Mattino o dell'Aurora e quindi protettrice della nascita degli uomini e delle cose
Mater Matuta era la dea del Mattino o dell’Aurora, protettrice della nascita degli uomini e delle cose

La stessa installazione è stata realizzata da due gruppi di artiste di Pandora per due luoghi: Cava De’ Tirreni e Avigliana. Promotrice dell’iniziativa è stata l’associazione Arte per Voi nelle persone di Luigi Castagna e Giuliana Cusino che insieme alle artiste di Pandora hanno arricchito la collezione di piastrelle del giardino delle donne con questa nuova installazione di pietre decorate dalle ceramiste, che essendo all’aperto è sempre visitabile. Inoltre dal 29 maggio nella ex Chiesa di Santa Croce in piazza Conte Rosso è iniziata la mostra collettiva “Arcani – 23 artisti interpretano gli arcani maggiori dei tarocchi”. Il termine “Arcani” evoca un mistero ancora da scoprire come lo sono i personaggi e archetipi rappresentati nelle carte dei Tarocchi.

Ogni artista attraverso il suo sentire, il suo stile e la sua tecnica (pittura, scultura, ceramica) ha provato a svelare il segreto nascosto di uno o più arcani, dando vita a un percorso di visita che diventa viaggio di scoperta di una tradizione tanto antica quanto ricca di simboli e significati attuali. «Ed è stato un viaggio durato più di un anno – raccontano i curatori – anche l’organizzazione della mostra stessa. Finalmente l’apertura al pubblico sia segno di ripresa senza ulteriori interruzioni per il mondo dell’arte e della cultura, ma anche occasione per ritrovarsi e condividere la bellezza e l’ispirazione creativa».

La mostra è organizzata dall’associazione culturale Arte per Voi, da Luigi Castagna e Giuliana Cusino, con il patrocinio del Comune di Avigliana e della Città di Torino. Sarà visitabile dal 29 maggio al 27 giugno 2021: appuntamento sabato e domenica dalle 16 alle 20, chiesa di Santa Croce, piazza Conte Rosso, Avigliana.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Piemonte innovazione: consegnate le borracce Smat

Prossimo articolo

Turismo: torna il secondo infopoint

Ultime notizie di Cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: