Diventare bagnino di salvataggio

2 minuti di lettura

Aperte le iscrizioni al corso per diventare bagnini. Il progetto è riservato agli studenti residenti dai 16 anni compiuti ed è patrocinato dalla Città di Avigliana in collaborazione con Circolo nautico Avigliana. Le lezioni teoriche si svolgeranno alla Fabrica, mentre quelle pratiche sul Lago Grande. Il costo del corso è di 150 euro

La Città di Avigliana in collaborazione con Circolo nautico Avigliana e Asd Sottosopra salvamento sport organizza un corso per conseguire il brevetto di bagnino di salvataggio (titolo professionale valido a tutti gli effetti di legge) al costo di 150 euro. Il brevetto rilasciato al termine del corso e superato l’esame finale è valido per l’esercizio dell’attività professionale lungo il litorale marittimo e nelle acque interne (fiumi, laghi, piscine) su tutto il territorio nazionale. Il numero massimo di persone ammissibili al progetto è di 30 studenti divisi in due gruppi da 15.

«Si tratta di una ottima occasione di formazione – dichiara l’assessora allo Sport Rossella Morra – professionalizzante per i ragazzi ed è una possibilità di acquisizione di competenze per vivere il lago in modo consapevole»

I bagnini di salvataggio possono fare molto per la sicurezza degli altri, non solo dal punto di vista professionale, ma anche di aiuto concreto e di solidarietà, vivendo un’esperienza unica, di apertura verso il prossimo. I giovani, attraverso i corsi sviluppano la propria crescita personale creandosi una mentalità di approccio attivo nel volontariato di Protezione civile, maturando il senso di responsabilità nei confronti dell’ambiente, acquisendo il senso della cittadinanza solidale e attiva.

I corsi di formazione della Società nazionale di salvamento abilitano alla professione e preparano il bagnino di salvatagio al servizio pubblico di vigilanza e alla gestione delle emergenze balneari.

Il brevetto di bagnino di salvataggio non solo offre l’opportunità di un lavoro in piscina o all’aria aperta, ma anche di svolgere un importante servizio a favore della collettività, attività di volontariato, di impegno sociale e di Protezione Civile.

Il programma del corso si articola in lezioni teoriche di meteorologia, ordinanza della Capitaneria di Porto, trattamento dell’acqua in piscina e prove pratiche di salvataggio a nuoto, voga, nodi, primo soccorso. Al termine del periodo formativo i corsisti sosterranno l’esame di abilitazione.

Requisiti e programma
Requisiti

  • essere in possesso di ottime capacità natatorie (verrà fatta una prova pre-corso in piscina nel mese di aprile per verificare se l’allievo ha le capacità natatorie sufficienti per essere iscritto al corso)
  • essere in possesso di idonee condizioni psicofisiche
  • avere 16 anni compiuti
  • essere cittadino italiano, dell’Unione Europea, o essere in possesso di permesso di soggiorno se cittadino extracomunitario.

Programma
1° gruppo (martedì): max 15 allievi
Teoria: 22/4 e 6/5 dalle 9 alle 11
Pratica: 2/5 – 9/5 – 16/5 – 23/5 dalle 18 alle 20.

2° gruppo (giovedì): max 15 allievi
Teoria: 22/4 e 6/5 dalle 11 alle 13
Pratica: 4/5 – 11/5 – 18/5 – 25/5 dalle 18 alle 20

Le lezioni di teoria si svolgeranno presso il Centro sociale Borgesa (La Fabrica), via IV Novembre 19 ad Avigliana. Le lezioni di pratica si terranno nel Lago Grande al Circolo nautico Avigliana. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lirica al Fassino con “Donne donne eterni dei”

Prossimo articolo

Illuminazione pubblica più efficiente

Ultime notizie di Sport

Basket e musica

Il concerto di Natale quest’anno è inclusivo e nasce dalla collaborazione tra la Filarmonica Santa Cecilia