cof

Un progetto per le Pmi

Avigliana aderisce al primo progetto europeo rivolto alla Pubblica amministrazione e alle Piccole e medie imprese per la riduzione dei rischi causati da eventi climatici estremi

Il giorno 20 dicembre 2018 presso i locali del settore Ambiente della Città di Torino di via Corte di Appello 16 è avvenuta la firma del protocollo di intesa per il progetto Derris life al quale ha aderito anche il Comune di Avigliana. Si tratta del primo progetto europeo rivolto alla Pubblica amministrazione e alle Piccole e medie imprese per la riduzione dei rischi causati da eventi climatici estremi. Derris ha sviluppato un progetto pilota nel distretto metropolitano di Torino che coinvolge 30 aziende a rischio. Sarà fornita alle Pmi formazione sulla valutazione del rischio (risk assessment) e sulla gestione del rischio (risk managment).

Gli altri sottoscrittori oltre la Città di Torino, sono stati: il Comune di Almese, il Patto territoriale zona Ovest Torino, associazione Pmi di Torino, Compagnia delle Opere, Confederazione italiana agricoltori, Federazione provinciale Coldiretti Torino, Cna, Confesercenti di Torino e Provincia, Consorzio ambientale Castello di Lucento, Legacoop Piemonte e la Smat.

Derris è un progetto cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Life, il cui capofila è il gruppo Unipol Spa. L’obiettivo di Derris è quello di definire e sperimentare un modello innovativo di collaborazione che coinvolga la Pubblica amministrazione, l’assicurazione, il mondo della ricerca e delle imprese, per la riduzione dei rischi causati da eventi climatici straordinari. «L’adesione al progetto Derris Life – riferisce l’assessore Fulvio Salzone – che ha sottoscritto il protocollo di intesa per il Comune di Avigliana, consentirà al nostro Comune di mettere in atto azioni di sensibilizzazione sul territorio e ci darà la possibilità di creare una rete di collaborazione con le Pmi che vorranno aderire, utile ad individuare azioni mirate a ridurre i rischi connessi ai cambiamenti climatici e alla gestione delle possibili emergenze».

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: