Tutti a Pedibus!

Bambini, genitori e insegnanti intervengono sul progetto Piedibus di Drubiaglio in un video girato durante il Festival della sostenibilità 2019: un'esperienza positiva. La testimonianza di una mamma

/
3 minuti di lettura

Bambini, genitori e insegnanti intervengono sul progetto Piedibus di Drubiaglio in un video girato durante il Festival della sostenibilità 2019: un’esperienza positiva. La testimonianza di una mamma

L’idea  della linea blu nasce dal desiderio dei bambini della Borgata di fare il Piedibus. Visto che si pensava che i numeri fossero bassi nel 2011, tre famiglie hanno fatto un sondaggio a scuola per capire a quante persone sarebbe potuto interessare questo servizio. L’adesione fu alta (21 bambini) e quindi il Comune aveva dato il consenso a partire garantendo l’assicurazione, le pettorine e l’eventuale invio dei vigili urbani in caso di necessità, in accordo con il comandante della Polizia municipale.

L’Amministrazione comunale ha anche provveduto a segnalare la linea con indicazioni su strada e cartelli.  A quel punto si è partiti con l’aiuto di nonni e genitori in tre famiglie. Dal 2011 il servizio di genitori e nonni volontari non si è mai fermato garantendo tutti i giorni e con qualsiasi tempo il servizio solo in andata da piazza Sant’Anna alla scuola Anna Frank, alla presenza di due adulti che si sono alternati con turni precisi e garantendo cambi o presenza in caso di bisogno. Quest’anno sono sempre presenti una quindicina di bambini guidati da 9 famiglie che si sono inserite nel servizio portando i loro bambini e dando disponibilità per l’accompagnamento, garantendo così la possibilità di turni leggeri e piacevoli per tutti.

Nel corso degli anni si è cercato di chiedere al Comune di rendere comunale la linea che è sempre stata molto frequentata, ma la mancanza di fondi non lo ha permesso.  È stato comunque un bel modo di iniziare le giornate in serenità e con il sorriso. I primi anni si organizzava anche una festa conclusiva dove ognuno portava qualcosa da mangiare , da condividere , si cercavano sponsor per qualche regalino ai bambini e si organizzavano dei giochi nel piazzale davanti alla scuola,  poi questa tradizione si è persa.

Il gruppo di bambini che partecipano è costante con qualsiasi tempo anche in inverno, tant’è che è successo di essere anche più numerosi dell’altra linea più lunga. È stato un bel modo di aggregare le famiglie della borgata e dare per primi, come genitori, un esempio ai nostri figli : camminare a piedi è piacevole, fa bene, aiuta l’aggregazione e fa bene all’ambiente. Nel corso delle nostre passeggiate mattutine abbiamo potuto godere del bellissimo paesaggio e della Sacra di San Michele in tutte le stagioni dell’anno. I bambini stessi ci fanno notare i cambiamenti che via via vedono e si stupiscono di tanta bellezza.

Stefania Stucchi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Azioni ambientali concrete

Prossimo articolo

X Giornata del patrimonio archeologico

Ultime notizie di Ambiente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: