Teatro, arriva la Banda Osiris

3 minuti di lettura

Il 26 settembre c’è la Banda Osiris insieme alla Filarmonica Santa Cecilia. Annullato invece lo spettacolo previsto per domenica 27 “Una lacrima di Vov”

FUNfara – Banda Osiris

Alla Banda Osiris non servono presentazioni. Dal 1980 è un vero e proprio laboratorio creativo formato da quattro persone che sfornano progetti geniali a ritmo costante. Televisione, teatro, radio, palchi di tutta Europa, nulla li ferma o li impigrisce.
Il progetto FUNfara è paradossalmente quello che avrebbero potuto fare per primo, il più vicino alle loro radici e invece arriva al termine di un girovagare fecondo attraverso la musica. Per riportare lo sguardo sul concetto di banda, il vero incubatore musical-popolare che ha sfornato molti artisti con una logica giocosa e volta allo stare insieme. La Banda Osiris in occasione di questo spettacolo lavorerà con la Filarmonica Santa Cecilia attraverso una residenza e il risultato sarà tangibile sul palco del Teatro Fassino.

BANDA OSIRIS
SANDRO BERTI, mandolino, chitarra, violino, trombone
GIANLUIGI CARLONE, voce, sax, flauto
ROBERTO CARLONE, trombone, basso, tastiere
GIANCARLO MACRÌ, percussioni, batteria, bassotuba

RETE RPA – RETE PER LE PERFORMING ARTS

FUNfara – Banda Osiris
Sabato 26 settembre 2020, alle 21
Teatro Eugenio Fassino
Via IV Novembre 19 Avigliana
Biglietto 12 euro

SPETTACOLO ANNULLATO – La storia ha inizio nel 1946 al Bar Sport di Barlassina, dove siè riunito tutto il paese per ascoltare alla radio la telecronaca della Milano-Sanremo. Nel bar ci sono anche Elio e Teresa, due giovani ventenni, lui appassionato di ciclismo e costruttore di mappamondi, lei alla ricerca del padre che non ritorna a casa da giorni. Ma quella Milano-Sanremo è speciale, è la prima corsa “libera” dopo tanti anni, Fausto Coppi va come un fulmine, arriva al traguardo con 15 minuti di distanza sugli altri. Il telecronista disse la frase che entrò nella storia dello sport: “In attesa del secondo trasmettiamo musica da ballo”. Ed è in questa attesa, su questa musica, in questo ballo che Elio e Teresa si conosceranno… Così nasce la loro storia d’amore… un amore in cantina… a costruire e dipingere mappamondi.

Di ENRICO LOMBARDI
Con ELISABETTA RAIMONDI LUCCHETTI, GIUSEPPE ATTANASIO, FEDERICO RAFFAELLI
Regia di ENRICO LOMBARDI
Scene e luci di REWIK GROSSI
Organizzazione ALBERTA FROLDI
Tratto da “L’Atlante dell’invisibile” di Alessandro Barbaglia (Mondadori, 2018)

Una lacrima di Vov (SPETTACOLO ANNULLATO)
Quinta Parete
Lo spettacolo avrebbe si sarebbe dovuto svolgere domenica 27 settembre 2020 alle 21, ma per motivi tecnici è stato annullato. Sarà recuperato nell’ambito della stagione Scene 20/21
Teatro Eugenio Fassino
Via IV novembre 19 Avigliana
Biglietto 10 euro

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La Fabrica ha un tetto nuovo

Prossimo articolo

Una balena nel parco

Ultime notizie di Cultura

Esploratori del mondo

Attraverso il gioco, l’associazione Una balena nel bosco propone 4 incontri nel mese di ottobre per

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: