Tabone e Remoto, new entry in Consiglio

Si insediano ufficialmente nel corso della seduta del Consiglio comunale del 25 settembre 2019 i due nuovi consiglieri Renzo Tabone e Andrea Remoto. Quest'ultimo sarà anche assessore ai Lavori pubblici

3 minuti di lettura

Si insediano ufficialmente nel corso della seduta del Consiglio comunale del 25 settembre 2019 i due nuovi consiglieri Renzo Tabone e Andrea Remoto. Quest’ultimo sarà anche assessore ai Lavori pubblici

Renzo Tabone

Già consigliere nella passata consigliatura, Renzo Tabone subentra a Rino Marceca che ringrazia per quello che ha fatto in tutti questi anni. «Il problema più grosso – confessa Tabone – è quello di non farlo rimpiangere troppo. Non sarà facile». Negli ultimi anni si è impegnato nella realtà sociale del territorio ed è attivo come Ecovolontario. In pensione da circa un anno, ha lavorato in una società multiutility dove si è occupato di aspetti tecnici. «Spero di essere di riferimento per il territorio di Oltre Dora, così come lo è stato Fulvio Salzone».

In Consiglio conosce quasi tutti: «Una buona idea – sottolinea – è buona da qualsiasi parte provenga. Spesso però si può essere strumentali e questo pregiudica un po’ il lavoro. Ma ricordo nella passata consigliatura che quando c’è una buona proposta si accetta o la si valuta».

Si definisce un moderato progressista. In questi due anni, partecipando alle riunioni di maggioranza, ha sempre apprezzato e condiviso le scelte di questa Amministrazione. «Non sono per i toni accesi, certamente non voto a destra. La solidarietà è un concetto che mi appartiene, così come il bene comune».

Andrea Remoto 

Classe 1976, sposato, due figli, Andrea Remoto sarà, oltre che consigliere comunale, il nuovo assessore ai Lavori pubblici. È geometra con uno studio ad Avigliana e lavora per il Comune di Almese. Prima del 2017 ha collaborato con il Comune di Alpignano. Si occupa da sempre di edilizia pubblico-privata, di manutenzione e fruizione del territorio, di agricoltura e irrigazione e di fondi di finanziamento pubblico per interventi di sviluppo locale. Il suo ruolo politico sarà quindi abbinato alle competenze nel settore.

Segue Avigliana Città Aperta dalle ultime elezioni del 2017, ha partecipato alla nascita del comitato No Tav di Avigliana. Dal 1997 è un volontario del distaccamento dei Vigili del Fuoco cittadino.
In Consiglio comunale ha sempre fatto parte del gruppo di maggioranza allargata, collaborando con i consiglieri e dando un appoggio sul piano tecnico per quanto riguarda i Lavori pubblici, la manutenzione del territorio e i fondi Ato. Negli ultimi due anni è stato tecnico esterno della Commissione Lavori pubblici.
«Lavorerò in continuità con il lavoro svolto da Fulvio Salzone – dichiara Remoto – nel rispetto del programma elettorale e con lo spirito che da sempre ha caratterizzato Avigliana Città Aperta. Sono convinto che un buon amministratore è colui che affronta i problemi della comunità, con umiltà e trasparenza, anteponendo il senso civico alle logiche di schieramento politico e ideologico».

 

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ad Avigliana si studiano le piastrine

Prossimo articolo

Dichiarazione di emergenza climatica e ambientale

Ultime notizie di Comune

Lavori conclusi

Si sono conclusi i lavori pubblici relativi ai marciapiedi di via Gramsci,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: