Storie di persone e di comunità traumatizzate

L'associazione Circolarmente in collaborazione con l’Anpi e il Circolo dei lettori di Avigliana propone un seminario insieme a Psicologi nel mondo martedì 17 dicembre alle 20,45 in biblioteca

2 minuti di lettura

L’associazione Circolarmente in collaborazione con l’Anpi e il Circolo dei lettori di Avigliana propone un seminario insieme a Psicologi nel mondo martedì 17 dicembre alle 20,45 in biblioteca

Martedì 17 dicembre 2019 alle 20,45 alla biblioteca civica Primo Levi di via IV Novembre, 19 Avigliana: “Storie di persone e di comunità traumatizzate: come riattivare possibilità di vita”. Relatori, esponenti dell’associazione Psicologi nel mondo

Si è abituati a sentir parlare di trauma, ma può essere importante comprendere che cosa può trasformare un evento potenzialmente traumatico in trauma e quali possano essere le conseguenze psicologiche nelle diverse età della vita.

Qualunque sia l’evento a cui ci si riferisca, sia individuale che collettivo, l’evento traumatico comporta una profondissima ferita del funzionamento psicologico con una significativa frattura fra corpo e mente, razionalità ed emozione, passato, presente e futuro.

In una comunità colpita da una emergenza naturale, da una guerra, da catastrofi industriali o altro, si modificano il tessuto comunitario e le reti relazionali, si riduce il potenziale evolutivo a disposizione per progettare il futuro, ci si ritrova all’interno di una ripetizione sterile di narrazioni dissociate dalla loro valenza emotiva.

A partire dalle esperienze di lavoro sia in Italia che in ambito di cooperazione internazionale si proporranno spunti utili a leggere i segni del trauma sia nell’individuo che nelle comunità e tracciare linee di intervento che possano valorizzare le risorse di resilienza.

Attualmente proprio in questi giorni l’associazione “Psicologi nel mondo” è impegnata in un intervento di supporto psicologico in una zona del Burkina Faso e di cui riferirà nell’incontro previsto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Si torna al jazz ad Avigliana

Prossimo articolo

Natale e sabati favolosi

Ultime notizie di Cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: