Mercato di Avigliana - Foto di Giuseppe Maritano, per gentile concessione
Mercato di Avigliana - Foto di Giuseppe Maritano, per gentile concessione

Sperimentazione al mercato

3 minuti di lettura

Novità al mercato di Avigliana: dal 6 febbraio l’assessorato al Commercio attiva una sperimentazione di sei mesi su richiesta degli stessi ambulanti 

Foto di Giuseppe Maritano, per gentile concessione
Foto di Giuseppe Maritano, per gentile concessione

Da giovedì 6 febbraio sarà attiva in via sperimentale fino al 31 luglio 2020 la nuova sistemazione dei banchi del mercato che si tiene tutti i giovedì in piazza del Popolo. La sperimentazione dovrebbe consentire una più agevole sistemazione degli operatori con conseguente migliore fruibilità da parte dei clienti e più facile accesso da parte dei mezzi di soccorso. «Questa nuova sistemazione dei banchi della parte centrale della piazza – spiega l’assessora al Commercio Paola Babbini – si inserisce in una serie di interventi che stiamo valutando per il mercato di Avigliana che è uno dei più attivi della zona. La riorganizzazione dei banchi è stata fortemente richiesta soprattutto dagli operatori della parte centrale della piazza che avevano evidenziato alcune criticità sul posizionamento. Dopo le opportune valutazioni e approfondimenti con gli uffici comunali abbiamo formulato questa nuova proposta che è stata formalmente condivisa con i rappresentanti del mercato e gli operatori interessati. La nuova sistemazione quindi da una parte permette di lavorare in condizioni migliori e dall’altra garantisce ai clienti una più efficiente fruizione del mercato in quanto il passaggio fra i banchi dell’anello basso sarà più ampio, condizione più favorevole anche per l’eventuale accesso dei mezzi di soccorso. Durante la sperimentazione valuteremo anche le possibili implicazioni sulla pavimentazione dovute all’accesso dei mezzi sulla parte rialzata della piazza, attualmente non consentito».

Nel corso degli anni gli operatori della fila interna dell’area mercatale di Avigliana posta sulla parte rialzata della piazza, hanno infatti evidenziato alcune problematiche relative all’occupazione dei posteggi loro assegnati dovute alla presenza di alberi e di ingombri: tabelloni, panchine, cestini che impediscono una completa fruibilità degli spazi assegnati. Viste le criticità, a questi posteggi era stata concessa una profondità di 5 metri (invece dei 4 di tutti gli altri posteggi) a compensazione degli spazi non utilizzabili e dell’impossibilità di accedere con i propri mezzi sulla parte rialzata della piazza. A partire dal 2017, a seguito del rifacimento della pavimentazione della piazza, gli operatori interessati hanno chiesto una riorganizzazione degli stalli.

Prima della fine della sperimentazione, l’Amministrazione comunale procederà alla valutazione del periodo di sperimentazione, in accordo con gli operatori, e stabilirà lo spostamento in via definitiva o il ripristino della situazione precedente, rimandando al Consiglio Comunale la ratifica nel caso di conferma dello spostamento.

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Taglio piante a bordo di strade e torrenti

Cimitero di Avigliana
Prossimo articolo

Nuovo defibrillatore al cimitero

Ultime notizie di Territorio

Ecovolontari al lavoro

L’attività del gruppo “sentieri” degli Ecovolontari è ripresa, nel rispetto delle normative in vigore 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: