Festa dei laghi il 22 marzo

/
3 minuti di lettura

Il Lago piccolo di Avigliana è stato il luogo dell’evento di condivisione dedicato ai 440 studenti che hanno partecipato al progetto “Sensibilmente”. «Un bel progetto di cui andiamo fieri. Natura, scuola, partecipazione sociale, educazione alla sostenibilità ambientale: un mix di elementi per costruire una cittadinanza consapevole a partire dalle risorse naturalistiche del nostro territorio» spiega Andrea Archinà, sindaco di Avigliana 

Festa dei Laghi, Avigliana, 22 marzo 2018A conclusione del progetto didattico “Sensibilmente”, nato nell’ambito del processo di Contratto di lago del bacino dei Laghi di Avigliana, è stato organizzato per il 22 marzo, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, un evento di condivisione dedicato ai 440 studenti che hanno preso parte alle attività. Appuntamento per tutti gli studenti a partire dalle ore 8.30 del 22 marzo presso l’area “spiaggia” nei pressi del Lago piccolo.

Il progetto, condotto dal servizio Risorse idriche della Città metropolitana con le scuole del territorio si avvale dei volontari del Servizio civile nazionale. Le attività hanno riguardato incontri in classe, focalizzati sulle peculiarità territoriali e ambientali del bacino dei laghi – con approfondimenti sui temi legati a flora e fauna, ecosistemi, risorsa acqua e inquinamento -, e uscite didattiche sui due laghi, svolte nell’autunno 2017 e nei mesi di febbraio e marzo 2018 con la fattiva collaborazione dei guardiaparco.

Alla festa dei laghi ha partecipato anche il vicesindaco metropolitano Marco Marocco, insieme ai Sindaci e agli amministratori dei Comuni e del Parco Alpi Cozie. La giornata si è svolta nell’area antistante il Lago piccolo: il Parco, insieme ai Comuni di Avigliana, Giaveno, Sant’Ambrogio e Trana e con la fattiva collaborazione dell’Itcg Galilei di Avigliana (sezioni Turistico e Geometri), ha provveduto all’organizzazione pratica delle attività della giornata, con il coordinamento della Città metropolitana (qui la locandina con il programma della giornata). «Un bel progetto di cui andiamo fieri – spiega Andrea Archinà, sindaco di Avigliana -. Natura, scuola, partecipazione sociale, educazione alla sostenibilità ambientale: un mix di elementi per costruire una cittadinanza consapevole a partire dalle risorse naturalistiche del nostro territorio».

Il logo vincitore

Nell’occasione sono stati illustrati i risultati del progetto ed è stato votato il logo destinato a rappresentare il Contratto di Lago. Le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, infatti, sono state coinvolte, insieme ai loro insegnanti, in un concorso creativo per l’ideazione e la realizzazione del logo, dopo un momento di formazione/informazione in cui è stato illustrato il processo del Contratto di Lago. Il logo scelto sarà poi rielaborato graficamente dai ragazzi dell’Istituto Casa di Carità Arti e Mestieri di Avigliana, coinvolti nel progetto. Le classi vincitrici saranno premiate con attività didattiche messe a disposizione dagli Enti partecipanti.

Il video della Città Metropolitana

Lo speciale della Città Metropolitana

 

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La notte dei rospi

Prossimo articolo

I ragazzi del Ccrr a Saluzzo per la giornata di Libera

Ultime notizie di Ambiente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: