Restaurato il pilone votivo dla ca’ nova

in Cultura

Restaurato il pilone ed dla ca’ nova, dedicato alla Madonna con Gesù Bambino

Il Comune di Avigliana ha finanziato l’intervento di restauro del pilone votivo “dla ca’ nova“. I segni della religiosità popolare, quali piloni e cappelle, costituiscono una costante presenza nel nostro territorio. Il lavoro di restauratori qualificati porta all’antico splendore il manufatto che risale alla prima metà del XIX secolo, con poche tracce dei dipinti originali, riprese ove possibile, con la parte inferiore completamente intonacata in precedenza. È emersa nel lato destro una scritta dedicata a San Grato, vescovo di Aosta del V sec. protettore dei raccolti contro la grandine, tipica calamità delle campagne e vigne.

Il pilone è dedicato alla Madonna con Gesù Bambino che ha in mano un ramo d’ulivo, simbolo di pace con in basso un santo inginocchiato, il tutto ai bordi di un lago. A sinistra un chiaro San Pietro che addita il cielo mentre a destra un martire giovane non identificato sullo sfondo della Sacra di San Michele. Sul lato posteriore campeggia una croce senza cartiglio.

Fino al 2006 il pilone era posto al termine di corso Laghi, vicino all’omonima cascina, ed era interessato dai lavori di sbancamento collegati alla variante della strada statale 589. Era necessario trovarne una nuova sede o eliminarlo. L’Associazione Amici di Avigliana ha chiesto e ottenuto dalla Sitaf di trasferirlo, imbragandolo alla base, nelle adiacenze sul piccolo cucuzzolo dove si trova ora. Il pilone restaurato vuole essere anche un benvenuto al turista che arriva ad Avigliana attraverso il tunnel di Monte Cuneo e si affaccia ai laghi.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.