Partono i lavori alla rotonda Girba

/
2 minuti di lettura

Dal 4 giugno iniziano i lavori per la realizzazione della rotatoria Girba all’incrocio tra via Giaveno (SP 190) e strada vicinale della Girba 
Tra le prime opere di urbanizzazione del nuovo centro commerciale di corso Europa, dal 4 giugno 2018 si apre ufficialmente il cantiere per la costruzione della rotatoria della Girba, sulla strada provinciale 190 di Coazze al chilometro 8+900, in territorio del Comune di Avigliana. Il costo è di 164mila e 429,73 euro. L’intervento è autorizzato con convenzione tra la Città Metropolitana di Torino e il Comune di Avigliana. La ditta che realizzerà l’opera è la Fratelli Bazzani Spa che aprirà ufficialmente il cantiere nei prossimi giorni, a partire dal 4 giugno fino al 31 agosto 2018. Per garantire la sicurezza, saranno istituiti obblighi e limitazioni per la delimitazione dell’area di cantiere con limite di velocità di 30Km/h e divieto di sorpasso per tutti i veicoli lungo il tratto stradale della strada provinciale con possibili brevi istituzioni di senso unico alternato regolamentato da un impianto semaforico.

«Finalmente il tanto contestato centro commerciale – dichiara l’assessore all’Urbanistica Gianfranco Crosasso -, già ridimensionato in termini di superficie e volumetria rispetto a quanto previsto nei piani urbanistici iniziali, adesso consente uno dei primi seri interventi di messa in sicurezza del nostro territorio. Si riesce infatti a rendere più sicura una delle strade più pericolose di Avigliana e dintorni. Un’operazione che parte da lontano, grazie ad Angelo Patrizio che ha avuto l’intuizione di utilizzare gli extra oneri previsti dalla realizzazione del centro commerciale naturale previsto in Corso Europa».

«La realizzazione di questa rotonda – continua Crosasso – consente finalmente ai residenti di Borgata Girba di immettersi nella strada provinciale e di entrare in borgata in sicurezza. Questa rotonda è stata fortemente richiesta dagli abitanti di Girba, ma anche da tutti i fruitori di quella strada: in sostanza si tratta un meccanismo che obbliga chi transita a rallentare. Un primo intervento che siamo riusciti a realizzare anche grazie alla collaborazione con la Città Metropolitana. Vorremmo pertanto continuare questa collaborazione per risolvere un analogo problema di viabilità in Borgata Sada e stiamo pensando anche alla sistemazione di altri punti critici della nostra rete viabile».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Si parla di privacy e Gdpr

Prossimo articolo

La biblioteca resta pubblica

Ultime notizie di Comune

Lavori conclusi

Si sono conclusi i lavori pubblici relativi ai marciapiedi di via Gramsci,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: