Nessun discount tedesco nell’area ex Sigea

in Politica

Il sindaco di Avigliana interviene per smentire la notizia di un nuovo discount nell’area ex Sigea
L’Amministrazione comunale di Avigliana apprende con stupore dalla testata on line L’Agenda news e smentisce categoricamente di essere stata contattata da una nota ma non meglio precisata “catena di discount tedesca“, per la costruzione di un negozio di grande distribuzione commerciale nell’area ex Sigea.

Del resto la redazione si premura di precisare che si sta attendendo l’ufficialità della notizia. «Siamo costretti a smentire l’ennesima notizia falsa data dall’Agenda news – dichiara il sindaco di Avigliana Andrea Archinà -. Una prassi piuttosto frequente quella di lanciare titoli roboanti senza prima averli verificati con i diretti interessati. Esattamente l’opposto di quello che ci si attenderebbe da giornalisti che, oltre a rispettare la deontologia alla quale sono richiamati dall’Ordine professionale al quale sono iscritti, dovrebbero condurre il proprio lavoro con professionalità, riportando notizie in modo preciso, attento e veritiero. Qui non siamo nemmeno al livello del verosimile, considerato che oltre a non esserci stato alcun incontro con qualsivoglia operatore commerciale, le tempistiche di un anno, dichiarate per la realizzazione, non sarebbero nemmeno lontanamente compatibili con l’eventuale presentazione di un progetto simile».

Né potrebbero esserlo, dal momento che la rifunzionalizzazione dell’Area dell’Ex Sigea, secondo l’accordo sottoscritto nel 2016 dalla precedente Amministrazione e dalla proprietà, andrebbe di pari passo con la riqualificazione di piazza del Popolo. Progetto complesso per il quale nel mese di marzo 2018 è stato dato incarico al Politecnico di Torino di procedere alla redazione delle linee guida per un futuro piano particolareggiato. Proprio con il Politecnico si stanno infatti facendo valutazioni sull’opportunità delle destinazioni originariamente previste.

«Insomma – conclude Archinà – il quotidiano on line diretto da Mario Tonini per l’ennesima volta crea confusione e si spinge su un terreno insidioso e scorretto, ai limiti delle fake news. Purtroppo questa Amministrazione ha ormai perso il conto degli episodi nei quali viene costantemente coinvolta in modo inopportuno dal quotidiano, motivo per il quale valuterà le azioni più adeguate non solo per tutelare la propria immagine, ma soprattutto l’interesse collettivo alla corretta informazione».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.