Maggio in musica

4 minuti di lettura

Maggio in musica al Centro Goitre: esibizioni finali degli allievi e la partecipazione a un convegno internazionale di studi Si apre sabato 4 maggio, e proseguirà venerdì 10 e sabato 18 maggio,  all’Auditorium Daniele Bertotto ad Avigliana “Maggio in Musica”, incontri musicali  a cura del Centro Goitre. Protagonisti gli allievi di tutte le età nelle esibizioni di fine anno. L’ingresso ai saggi è gratuito e aperto a tutti coloro che vorranno conoscere più da vicino le attività che l’associazione aviglianese porta avanti con bambini e ragazzi da zero a sedici2.

Sabato 4 maggio si alterneranno sul palco pianisti, violinisti, chitarristi e flautisti, gli allievi dei laboratori di musica d’insieme e il Coro di Voci Bianche e Giovanili.

Venerdì 10 maggio oltre agli strumentisti solisti, ai laboratori di musica d’insieme e al Coro, l’Orchestra composta da moltissimi degli allievi, anche alle prime armi: un momento di condivisione importante per la crescita non solo musicale di ciascuno.

Sabato 18 maggio appuntamento con la fiaba musicale “I vestiti nuovi dell’Imperatore”, fiaba danese scritta da Hans Christian Andersen. La lettura del testo è stata arricchita da brani strumentali, filastrocche parlate, sonorizzazioni, danze popolari e canti infantili, appositamente rielaborati e arrangiati ai fini della narrazione e pensati per essere suonati e cantati dai bambini, secondo la tradizione tipica delle migliori fiabe musicali curate dal Centro Goitre. Protagonisti delle parti musicali i piccoli allievi ai primi anni di corso tra i sei e i gli otto anni. La fiaba sarà aperta dai piccoli allievi di quattro e cinque anni del corso Musica come Gioco.

Lorella Perugia, presidente e docente del Centro Goitre, spiega: «I saggi sono un’occasione per comprendere il percorso musicale che affrontiamo con i bambini fin dalla più tenera età, attraverso una didattica che si fonda principalmente sulla musica d’insieme e sulla vocalità. La partecipazione ai corsi consente ai bambini di acquisire competenze musicali e di sviluppare competenze trasversali indispensabili per la crescita. La pratica musicale permette al bambino di allenare la memoria, sviluppare l’attenzione, la capacità di concentrazione e la coordinazione motoria, migliorare l’articolazione nel parlato e nel cantato e sviluppare una corretta socialità».

Un maggio ricco di appuntamenti dunque per l’associazione aviglianese che si conferma sempre molto attiva sul territorio ma non solo. Giovedì 2 maggio e venerdì 3 maggio interviene infatti al convegno internazionale di studi “La Musica nella scuola dell’infanzia. Verso un sistema integrato 0-6” che si terrà Roma. Il Centro Goitre è stato invitato dal Comitato per l’apprendimento pratico della Musica, presieduto da Luigi Berlinguer, che ha promosso il convegno. Porterà la propria esperienza di didattica con un intervento dal titolo “Tra musica e linguaggio. L’esperienza del Centro Goitre nella didattica musicale 3-6 anni” si focalizzerà in particolare sul binomio musica-linguaggio evidenziando come un’educazione alla musica che valorizzi la parola nei suoi aspetti fonologici e morfologici, espressivi e ritmici, semantici e sintattici, attraverso l’uso della voce parlata e cantata possa favorire l’apprendimento linguistico, oltre che musicale, dei bambini, in particolare nella fascia 3-6 anni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il 1 maggio ad Avigliana

Prossimo articolo

Vinci la musica, la premiazione

Ultime notizie di Cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: