L’acqua Smat si paga col bancomat

L'acqua del punto Smat di via Ailliaud, frizzante e naturale, dal 16 settembre si potrà pagare con bancomat e carta di credito. Installati nuovi lettori Pos

/
3 mins read

L’acqua del punto Smat di via Ailliaud, frizzante e naturale, dal 16 settembre si potrà pagare con bancomat e carta di credito. Installati nuovi lettori PosI tecnici Smat stanno procedendo con l’installazione dell’apposito lettore Pos sui punti acqua. La nuova modalità di pagamento, che si aggiunge alla possibilità di pagare tramite la tessera smart card, entrerà in funzione il prossimo 16 settembre: saranno accettate le carta bancarie, postali o prepagate.

«L’innovativo sistema di pagamento – fa sapere il presidente di Smat Paolo Romano – agevolerà il cittadino nelle operazioni di acquisto dell’acqua gasata dai punti acqua Smat che non dovrà più ricorrere al box per la ricarica e quindi per l’acquisto dell’acqua frizzante. Si evidenzia che la nuova modalità di pagamento non prevede alcun costo aggiuntivo per il cittadino».

COME ACQUISTARE L’ACQUA FRIZZANTE CON LA PROPRIA CARTA DI PAGAMENTO

Sul Punto Acqua è stato installato un Pos che consente, registrando la propria carta bancaria, postale, di debito, di credito o prepagata (dotata di lettura “contact-less”), il pagamento dell’acqua potabile frizzante, trattata e refrigerata prelevabile da tutti i punti acqua Smat.

  • Registrare la propria carta bancaria, postale di debito, di credito o prepagata
  • Inserire la propria carta di pagamento nel Pos
  • Le carte accettate sono: Pagobancomat, Visa, Maestro, Mastercard (dotata di lettura “contact-less”)
  • Premere “START” (pulsante verde) per registrare la carta
  • A registrazione avvenuta sul diplay comparirà il messaggio “credito 0,00”
  • Se l’operazione non viene effettuata entro 15 secondi viene annullata
  • Caricare o ricaricare con una carta già registrata
  • Inserire la propria carta di pagamento nel Pos
  • Premere “START” (pulsante verde): apparirà sul display il messaggio: “vuoi ricaricare?”
  • A questo punto occorrerà estrarre la carta e avvicinarla per consentire la lettura “contactless” e trasferire il credito di 5,00 euro sul tuo “borsellino virtuale”
  • Al termine dell’operazione di ricarica comparirà il messaggio “ricarica eseguita correttamente”
  • Attivare l’erogazione
  • Inserire la carta e attendere il riconoscimento
  • Premere “START” (pulsante verde) ed estrarre la carta dal Pos
  • Per ottenere l’erogazione premere il pulsante presente sul chiosco

Per utilizzare il credito residuo sulla TESSERA SMAT

    • Verificare il credito
      Occorre inserire la tessera nel lettore che consentirà la visualizzazione del credito residuo
    • Attivare l’erogazione
      Lasciare la tessera SMAT inserita nel lettore
      Premere il pulsante di erogazione presente sul chiosco

N.B. La nuova modalità di pagamento non sostituisce l’attuale Smat Card ma rappresenta un ulteriore strumento a disposizione dell’utenza.
In caso di anomalie di funzionamento è a disposizione il servizio assistenza utenti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L'anatra di Avigliana conquista il Wle

Prossimo articolo

Il Goitre apre le iscrizioni

Ultime notizie di Territorio

Valdimiele 2019

Torna anche quest’anno Valdimiele, il 22 settembre ad Avigliana in piazza del

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: