Fase 2 ad Avigliana

3 minuti di lettura

Le riaperture della Fase 2 riguardano i parchi e le aree all’aperto per svolgere attività sportiva e motoria. Per il momento un’ordinanza del sindaco chiude passeggiata del lungolago, area del Castello, San Rocco e palestra di roccia. Vietata la sosta alla Baia grande e spiaggia della Zanzara come da Dpcm

La Fase 2 arriva anche ad Avigliana e la cautela è d’obbligo. È infatti il momento della responsabilità per la riapertura delle aree verdi e dei parchi, ma non ancora delle aree gioco e di quelle attrezzate che restano ancora chiuse in virtù del Dpcm del 26 aprile. «Possiamo utilizzare gli spazi all’aperto – ricorda il sindaco Andrea Archinà – ma dobbiamo farlo rispettando le misure previste. Procediamo quindi all’insegna della prudenza, riprendendo gradualmente per evitare poi di essere costretti a tornare indietro. Al momento purtroppo non abbiamo segnali incoraggianti. È certamente comprensibile la voglia di uscire dopo settimane di isolamento, ma a una prima impressione sembrerebbe che le persone non abbiano ben compreso che il virus è ancora attivo e in circolazione e che pertanto dobbiamo limitarci soprattutto negli spostamenti non indispensabili. Per quanto stiamo riflettendo su come Avigliana possa rappresentare per la prossima stagione turistica una valida alternativa a mete più lontane, non è ancora questo il momento per ritornare a una piena normalità. Il mio appello è quindi di rispettare in modo rigoroso le restrizioni ancora in vigore che non prevedono la sosta o attività di relax nelle aree verdi ancorché non attrezzate. Aggiungo che i tagli alla spesa pubblica imposti negli ultimi anni si riflettono anche sulle disponibilità di personale che effettua i controlli, personale particolarmente sollecitato dalle numerose segnalazioni delle ultime settimane. Invito quindi a una maggiore responsabilità da parte di ciascuno per evitare il rischio di prolungare i tempi dell’emergenza». L’obiettivo è quello di riaprire in sicurezza, nel rispetto del divieto di assembramento e delle distanze minime: in sostanza sarà possibile fare attività motoria e sportiva ma non sostare o fare pic nic.

Riapre il Parco naturale dei laghi, riaprono i sentieri e i percorsi esclusivamente per attività sportiva e motoria, nel rispetto delle regole di prevenzione dal contagio. Tuttavia la passerella circumlacuale resterà chiusa come da ordinanza numero 54 del 5 maggio 2020, che impone inoltre il divieto di utilizzo della spiaggia della Baia grande e della spiaggia antistante il locale “La Zanzara” per attività ricreative, di svago e di relax, attività comunque già vietate dall’ultimo Dpcm. È consentito andare alla Baia grande a fare il bagno (per attività sportiva o motoria), ma non sostare a prendere il sole.

Apre invece il parco della Dora, esclusivamente per attività sportiva e motoria, nel rispetto delle regole di prevenzione dal contagio. Sarà possibile passeggiare e correre sul Monte Cuneo, sul Sentiero dei principi e sui sentieri limitrofi.

Alla verifica del rispetto delle regole di prevenzione del contagio collaboreranno con la Polizia Municipale, i volontari della Protezione civile e dei Carabinieri in congedo.

1 Comment

  1. […] Parchi e aree verdi Le riaperture della Fase 2 riguardano i parchi e le aree all’aperto per svolgere attività sportiva e motoria. Per il momento un’ordinanza del sindaco chiude passeggiata del lungolago, area del Castello, San Rocco, palestra di roccia. Vietata la sosta alla Baia grande e spiaggia della Zanzara. È consentito andare alla Baia grande a fare il bagno, ma non sostare a prendere il sole. «Possiamo utilizzare gli spazi all’aperto – continua il sindaco Andrea Archinà – ma dobbiamo farlo rispettando le misure previste. Procediamo quindi all’insegna della prudenza, riprendendo gradualmente per evitare poi di essere costretti a tornare indietro. Al momento purtroppo non abbiamo segnali incoraggianti. È certamente comprensibile la voglia di uscire dopo settimane di isolamento, ma a una prima impressione sembrerebbe che le persone non abbiano ben compreso che il virus è ancora attivo e in circolazione e che pertanto dobbiamo limitarci soprattutto negli spostamenti non indispensabili». L’obiettivo è quello di riaprire in sicurezza, nel rispetto del divieto di assembramento e delle distanze minime: in sostanza sarà possibile fare attività motoria e sportiva ma non sostare o fare pic nic. Maggiori dettagli sull’apertura dei parchi qui. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Giornata dell'igiene delle mani

Via Garibaldi, fine lavori, aprile 2018
Prossimo articolo

Avigliana, l'acquedotto si rinnova

Ultime notizie di Territorio

Concorso fotografico

La Città di Avigliana in collaborazione con il Parco dei laghi di Avigliana, promuove un concorso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: