Comune di Avigliana

Emergenza Coronavirus: bollettino del 29 maggio 2020

/
8 minuti di lettura

La situazione sanitaria e l’accesso agli uffici comunali, distribuzione delle mascherine e obbligo di utilizzo all’aperto in tutto il Piemonte. Riapre l’area camper, sondaggio per i Centri estivi, la festa della Repubblica, il reddito d’emergenza

Comune di AviglianaAvigliana, 29 maggio 2020 – A oggi ad Avigliana ci sono 12 casi positivi al Covid-19, 6 decessi e 38 guariti. Restano una trentina le persone in isolamento fiduciario.

Accesso agli uffici comunali
Con l’allentamento delle misure restrittive, anche gli uffici pubblici riprendono progressivamente le loro normali funzionalità. A partire dal 3 giugno, per evitare code e assembramenti, gli sportelli comunali saranno raggiungibili con accesso regolato secondo le modalità indicate nell’apposita cartellonistica posizionata agli ingressi.
Sono allo studio inoltre due diversi sistemi di prenotazione che saranno resi operativi nelle prossime settimane: on line e attraverso un citofono differenziato agli ingressi. Dal prossimo mercoledì, quindi, tutti i servizi torneranno pienamente operativi, permanendo l’invito a tutta la popolazione che possa farlo, e per le pratiche che lo permettano, a continuare comunque a interagire con modalità a distanza e su appuntamento.

Mascherine, distribuzione e obbligo di indossarle
In ottemperanza al decreto 64 del 27 maggio della Regione Piemonte, ricordiamo che da oggi 29 maggio e fino alla mezzanotte di martedì 2 giugno sarà obbligatorio in Piemonte l’uso delle mascherine in tutti i luoghi pubblici all’aperto, nei centri abitati e nelle aree commerciali.
La terza e ultima tranche della distribuzione delle mascherine avrà inizio lunedì 1 giugno. Dal 5 giugno chi non è riuscito a ritirare la mascherina potrà recarsi direttamente all’ufficio di Polizia Municipale negli orari di apertura al pubblico. Per facilitare la consegna ed evitare assembramenti, abbiamo coinvolto direttamente gli amministratori di stabili del territorio perché, se disponibili alla collaborazione, potranno ritirarle su appuntamento e distribuirle direttamente ai loro condomini. Ovviamente chi le riceverà per questo tramite, sarà esonerato dal ritiro presso i punti di distribuzione. Ricordiamo che sarà fornita una mascherina per cittadino residente, nato fino al 2015. Il ritiro deve avvenire da parte di un solo componente del nucleo familiare. È possibile delegare un parente o un vicino compilando una delega. Di seguito il nuovo calendario della distribuzione

CONSEGNA MASCHERINE
ZONA DATA ORA PUNTO DI DISTRIBUZIONE VIE INTERESSATE
dalle alle
6 01/06/20 10:00 12:00 PIAZZA CONTE ROSSO via Mario Berta, vicolo dei Rosso, via Umberto I, piazza Conte Rosso, via Tomasella, via Montenero, via Piave, via Norberto Rosa, via dell’Orologio, via Porta Ferrata, via Santa Maria, piazza Santa Maria, via XX Settembre, via Garibaldi, via Mazzini, via Cesare Battisti, via Madonna delle Grazie
7 03/06/20 17:00 18:30 VIA ORONTE NOTA FRONTE CAMPO SPORTIVO via Benetti, via Montale, via Pirandello, via Al Tubo, via Reano, via Chiattera, via Ceresole, via Monte Cuneo, via Micheletta, via Oronte Nota, via San Giovanni Bosco, vicolo delle Vigne, vicolo Remo Italiano, via Autino, via san Pietro
8 04/06/20 17:00 18:30 PIAZZALE GRANDE TORINO corso Laghi, via oscar Borgesa, vicolo Paglierino, vicolo Statuto, vicolo Riboldi, vicolo Ferronia, via Carlo Carli, via Ferruccio Gallo, via Montebello, via Case Braida, via F.lli Cervi, via Partigiani d’Italia, via Bonaudo, via Aldo Moro, via Alpi Cozie, via Portigliatti, via Giovanni Suppo, via Pontetto, via Suriani, via Monte Pirchiriano

Riapre l’area camper
La nuova area camper di via Suppo torna disponibile per i camperisti da oggi 29 maggio 2020. Al momento non è ancora possibile erogare l’acqua, per l’attesa dei risultati delle analisi richieste dall’Asl. Tutto il resto funziona in automatico. Maggiori dettagli sul funzionamento dell’area camper qui.Sondaggio Centri estivi

Quest’anno per gli evidenti motivi dovuti all’emergenza Coronavirus non sarà organizzato il Centro estivo comunale con le modalità degli anni passati. L’Amministrazione ha da sempre molto investito sui Centri estivi, una risorsa importante per i genitori che lavorano, un supporto per le famiglie durante la stagione estiva, ma più in generale per garantire ai bambini il diritto alla socialità e al gioco, in particolare in questo momento storico.

«Gli assessorati all’Istruzione e alle Politiche sociali – dichiara Paola Babbini, assessora all’Istruzione – stanno lavorando sulla possibilità di mettere a disposizione il maggior numero di spazi disponibili per permettere di organizzare Centri estivi con piccoli gruppi di ragazzi secondo quanto indicato dalle linee guida al momento disponibili, ma che sappiamo in evoluzione. È stato quindi predisposto un questionario per sondare quali siano le reali esigenze delle famiglie aviglianesi rispetto ai periodi richiesti e all’età dei ragazzi, al fine di formulare al meglio le proposte sui Centri estivi. Invitiamo le famiglie interessate a compilarlo entro domenica 7 giugno». È possibile accedere al questionario a questo link e sul sito del Comune di Avigliana. Sarà inoltre diffuso attraverso il sito dell’Istituto Comprensivo, tramite il Comitato genitori e i rappresentanti di classe.

La Festa della Repubblica
Anche la ricorrenza del 2 giugno quest’anno non sarà celebrata secondo consuetudine a causa dell’emergenza Coronavirus. Come già per il 25 aprile e il primo maggio Avigliana aderisce all’iniziativa comune lanciata dall’Unione Montana Valle di Susa che ricorda la nascita della nostra Repubblica con un unico manifesto affisso in tutti i Comuni che ne fanno parte. Per questo 74esimo anniversario della nascita della Repubblica così particolare, il Consiglio regionale del Piemonte, con l’intento di ricordare, riflettere e alimentare la memoria storica di una data simbolo della nostra identità nazionale, ha deciso di realizzare un filmato con gli interventi di alcuni ragazzi dei Consigli comunali delle ragazze e dei ragazzi piemontesi.
Martedì prossimo alle riflessioni del Sindaco Andrea Archinà si uniranno dunque quelle di alcuni dei componenti del nostro Ccrr a cui è stato assegnato l’articolo 9, mentre il filmato ufficiale veicolato dal Consiglio regionale piemontese sarà diffuso sui canali istituzionali, sui canali social e inviato agli organi di informazione.

Reddito d’emergenza
È attivo il servizio per la presentazione delle domande di Reddito di Emergenza, misura straordinaria di sostegno al reddito introdotta per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, istituita dall’articolo 82 del decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020. Le domande dovranno essere presentate all’Inps esclusivamente in modalità telematica entro il 30 giugno 2020, autenticandosi con Pin, Spid, Carta nazionale dei Servizi e Carta di Identità elettronica. Per la presentazione della domanda ci si potrà avvalere anche degli istituti di patronato. Maggiori informazioni sul sito Inps.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Obiettivo orientamento Piemonte

Prossimo articolo

Petizione Pertusera: l'Amministrazione replica

Ultime notizie di Comune

Il centro senza auto

Anche quest’anno, seppur con qualche giorno di ritardo a causa delle note questioni legate alla pandemia,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: