Eletto il nuovo Ccrr

in Comune

I giovani del nuovo Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi incontrano il sindaco e la vicesindaca martedì 18 dicembre. Sarà consegnato loro un libretto contenente la Costituzione e la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo che quest’anno compiono 70 anni 

il sindaco di Avigliana Andrea Archinà al raduno dei Ccrr il 5 maggio scorso

Avigliana, 18 dicembre 2018 – Con una buona partecipazione degli studenti, il 12 dicembre scorso è stato rinnovato il Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi. Sono stati eletti i nuovi consiglieri Attanasio Letizia, Baltaret Anna Maria, Callegari Linda, Croce Riccardo, Di Coste Sara, Fichitiu Ryan, Fontana Vanessa, Giulietti Christian, Lasalandra Alberto, Malvasi Raffaele, Massari Gaia, Mesin Alberto, Mezzapesa Michelle, Napoli Alessandro, Panzeca Stefano, Pilloni Fabio, Pisani Riccardo, Tais Francesca.

Il libretto per gli studenti della primaria e secondaria di primo grado

Martedì 18 dicembre alle ore 15,00 presso l’auditorium Bertotto, il nuovo Ccrr ha incontrato il sindaco Andrea Archinà e l’assessore all’Istruzione Paola Babbini in un primo appuntamento informale prima dell’insediamento pubblico ufficiale che si svolgerà in sala consiliare nel corso del primo Consiglio comunale di Avigliana del 2019. All’evento di martedì hanno partecipato anche le classi quinte dei plessi scolastici in rappresentanza delle scuola primaria. «In occasione del 70esimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani (10 dicembre 1948) – spiega la vicesindaca Babbini – l’Amministrazione comunale vuole proporre ai ragazzi di riportare all’attenzione la riflessione sul tema dei diritti umani, in un momento storico in cui sembra che proprio questa universalità dei diritti sia messa in discussione. In prossimità delle festività natalizie, abbiamo pensato a un piccolo regalo per gli studenti, un libretto che contiene, oltre a una breve lettera firmata dal sindaco e da me, la Dichiarazione universale dei diritti umani e la Costituzione italiana, i due fari che dovrebbero guidare la nostra società e il rapporto fra le persone».

«Queste pagine parlano di te e dei tuoi diritti – si legge nella lettera che apre il libretto -, dicono che non importa se sei una donna o un uomo. Se sei ricco o sei povero. Non importa da quale parte del mondo vieni, quale sia la tua religione o le tue idee politiche. Tu sei nato libero e uguale agli altri e hai diritti che nessuno ti può togliere». Diritti da conoscere, comprendere, meditare e imparare.
Il libretto è stato consegnato a ciascuno degli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado. Alcune copie sono in distribuzione anche alla scuola dell’infanzia e agli istituti superiori di Avigliana.

3 Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie di Comune

Centro estivo 2019

Si aprono le preiscrizioni al centro estivo comunale. Modalità di iscrizione, moduli…

Vai Su