Editoriale

in Politica/Territorio

Nel suo editoriale il sindaco di Avigliana Andrea Archinà fa un bilancio dei primi sei mesi di amministrazione, con l’augurio che l’edizione digitale di “Avigliana notizie” possa contribuire a rinsaldare il rapporto tra cittadini e istituzioni e favorisca uno scambio costruttivo di idee, nel sogno di una cittadinanza attiva e di un’Avigliana migliore

Andrea Archinà, sindaco di Avigliana

Editoriale: «E pur si muove!»

Cari cittadini e cittadine aviglianesi,

con piacere vi scrivo dalle pagine di “Avigliana notizie“, il periodico dell’Amministrazione comunale che molti di Voi ricordano in versione cartacea e che oggi si arricchisce anche della sua versione digitale. Un nuovo strumento per mantenere costante il contatto con la cittadinanza, oggi più che mai interessata a essere correttamente informata su quanto avviene nella nostra città.

Sono ormai trascorsi sette mesi dall’insediamento della nuova amministrazione. Sette mesi intensi che hanno visto una giunta e una maggioranza, in gran parte rinnovata, confrontarsi su questioni anche complesse. In continuità con quanto già espresso nei passati cinque anni, ma con un occhio di riguardo a politiche innovative come quelle descritte nel programma di Avigliana città aperta.

Obiettivi ambiziosi, il cui perseguimento è oggi reso più difficile dalla complessità del contesto in cui lo stesso comparto pubblico si ritrova a operare. «E pur si muove!», come direbbe Galileo Galilei. Perché andando oltre quell’immagine pessimista che spesso i social network ci mostrano, esiste un tessuto di idee, professionalità, rapporti sociali in carne e ossa che quotidianamente fa emergere la ricchezza che questo territorio offre. Spetta a noi amministratori l’arduo compito di convogliare queste energie per costruire l’Avigliana del futuro.

Fare l’amministratore pubblico oggi si fonda, infatti, sul confronto quotidiano con le persone, con la loro umanità, con i diversi punti di vista, le osservazioni, gli appunti e anche le critiche, purché siano indirizzate verso il raggiungimento di un unico obiettivo: il bene comune.

E allora leggerete su queste pagine, per esempio, che ad Avigliana è stata riconosciuta nuovamente per il prossimo triennio la Bandiera arancione del Touring Club, marchio di qualità del turismo slow, testimonianza di come progressivamente la nostra città ha saputo fare nuovamente propria una vocazione turistica in un’ottica sostenibile. Che sono proseguiti gli interventi di messa in sicurezza del territorio oggi più che mai necessari alla luce dei sempre più frequenti eventi di dissesto idrogeologico. Il tutto senza dimenticare il sostegno alle fasce deboli, all’edilizia scolastica e agli eventi di aggregazione, specie quelli che veicolano lo sport come occasione di crescita sana e in nome dell’ambiente e del non consumo di suolo.

Panoramica centro Avigliana
Il centro storico di Avigliana visto da un drone

Potrebbe sembrare poco, ma in questa epoca difficile e contraddittoria, ogni tassello che contribuisce a rendere migliore la vita di ogni cittadino è da tenere in debito conto, soprattutto se ciò richiede un grande lavoro che quotidianamente ci impegna sui tanti fronti, specie quelli meno evidenti. Vorremmo poter esaudire ogni richiesta che ci viene fatta, ma tanto ci pesa essere spesso costretti a dire che quella proposta non può trovare immediatamente accoglimento.

L’augurio, dunque, è che questo nuovo strumento contribuisca a rinsaldare il rapporto tra cittadini e istituzioni e favorisca uno scambio costruttivo di idee, consapevoli dei tanti limiti che oggi si incontrano nel realizzarle. Sarà il veicolo più immediato per venire a conoscenza delle visioni, che con i dovuti tempi di gestazione, diventeranno i progetti concreti che ci siamo impegnati a realizzare insieme a tutti coloro che, come dice la mia collega Isabella Conti sindaco del Comune di San Lazzaro di Savena, “vivono su una dimensione semi irreale a metà strada tra il progetto e la realtà, tra il Mondo che immaginiamo e quello che combattiamo”.

A tutti Voi che coltivate il sogno di una cittadinanza attiva e di un’Avigliana migliore, buona lettura.

Andrea Archinà, sindaco di Avigliana

1 Comment

  1. Complimenti all’amministrazione e al sindaco, che ho avuto modo di conoscere a Trento apprezzandone l’interesse e l’entusiasmo per il mondo dell’arte, della storia e della cultura…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime da Politica

Vai Su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: