Consiglio comunale il 28 marzo

in Comune

Il Consiglio comunale si riunisce giovedì 28 marzo 2019 alle ore 17,30 presso la sala consiliare: 18 i punti all’ordine del giorno

Consiglio comunale Avigliana, 15 ottobre 2018
Consiglio comunale Avigliana, 15 ottobre 2018

Giovedì 28 marzo è prevista la seduta del Consiglio comunale di Avigliana. I primi 30 minuti saranno in seduta di consiglio comunale aperto, nel rispetto del “Regolamento del tempo per le domande del cittadino” approvato con deliberazione consiliare n. 67 del 17/10/2013. I cittadini che si iscrivono all’inizio della seduta al tavolo della presidenza del Consiglio potranno porre le proprie domande che dovranno essere formulate rimanendo in un tempo di 3 minuti ciascuna. Se il numero di iscritti non consente l’esaurimento nella seduta, comprese le risposte, il presidente prende nota degli iscritti che non sono intervenuti e avranno priorità nella seduta successiva.

La seduta del Consiglio comunale è visibile in diretta streaming sul sito Magnetofono.it.

Live blog del Consiglio comunale del 28 marzo

Ore 18,20 – Nessun intervento da parte del pubblico nel question time, lo spazio dedicato alle domande dei cittadini, il Consiglio comunale del 28 marzo inizia con le comunicazioni e l’approvazione dei verbali dei Consigli precedenti che passa con 15 voti favorevoli e 2 contrari.

Ore 18,40 – Con 12 voti favorevoli, 3 contrari e 2 astenuti il punto 3 sulla variazione al bilancio di previsione finanziario 2019- 2021 è approvato.

Ore 18,53 – Tra i primi punti all’ordine del giorno, 18 in tutto, la variazione al bilancio di previsione finanziario 2019-21, le aliquote e tariffe per l’anno 2019 dell’imposta unica comunale: confermate le aliquote Imu, Tasi e Tari anche per il 2019 e stabiliti i termini per le riscossioni. Con 13 voti favorevoli, 3 contrari, 1 astenuto viene approvato il punto 4 sull’imposta unica comunale, aliquote e tariffe anno 2019.

Ore 19,00 – La seduta entra nel vivo con la modifica del regolamento per l’applicazione e la disciplina della tassa occupazione spazi e aree pubbliche, la Tosap. Proposta una semplificazione e una maggiore efficienza nella gestione: qualunque istanza di autorizzazione, comunicazione o dichiarazione di inizio attività presentata al Comune per ottenere l’assenso a manifestazioni, attività o iniziative che comportino l’uso del suolo pubblico, dovrà essere obbligatoriamente corredata anche della domanda di autorizzazione per occupare il suolo pubblico. Se non occorre autorizzazione scritta, la bolletta di pagamento della tassa, rilasciata dall’agente autorizzato alla riscossione, sostituisce l’autorizzazione. Per le occupazioni concesse gratuitamente dall’Amministrazione nei casi previsti dal regolamento, l’atto di concessione del patrocinio o della gratuità sostituisce l’autorizzazione. Con 16 voti favorevoli e 1 astenuto il punto viene approvato.

Ore 19,16 – Al punto 6 si parla del regolamento per la determinazione del contributo di costruzione predisposto dall’area Urbanistica ed Edilizia privata, e di rimodulare la tariffa da applicare per gli accertamenti di conformità. Approvata all’unanimità la modifica al regolamento per la determinazione del contributo di costruzione.

Ore 19,30 – Si discute ora dell’adeguamento e della modifica del Piano di classificazione acustica. È infatti necessario procedere a un adeguamento e alla modifica della zonizzazione acustica vigente, a seguito della realizzazione di viabilità sovracomunale, nuove edificazioni di aree urbanistiche previste dal Piano regolatore nonché alcuni piccoli adeguamenti. Saranno riclassificate alcune aree (Brs2 a Drubiaglio, Cb27 di corso Europa, Bpr5 ExSigea). Saranno inoltre corrette alcune aree di Drubiaglio e inserite fasce cuscinetto nei pressi della linea ferroviaria e fasce di pertinenza delle principali infrastrutture viarie. L’area ex-Riva sarà aggiunta alle zone dedicate al pubblico spettacolo. Con 15 voti favorevoli e 2 astenuti l’adeguamento e modifica del Piano di classificazione acustica è approvato.

Ore 19,40 – La vicesindaca Paola Babbini introduce il punto 8 sulla vendita occasionale nei mercatini. L’Amministrazione ha pensato di regolare la vendita occasionale nei mercatini degli hobbisti sulla base di una normativa regionale. Il Comune adotta “norme per la vendita occasionale” per disciplinare l’accesso ai soggetti pubblici o privati e gestire gli eventi sul proprio territorio con criteri di parità di trattamento e eguaglianza, disciplinando i limiti dell’attività del soggetto proponente. La vicesindaca spiega che chi vuole operare nei mercatini in tutta la Regione Piemonte dovrà munirsi di apposito tesserino rilasciato dal Comune competente, come riportato dall’articolo 2 del regolamento. Il punto passa alla votazione e viene approvato all’unanimità, con 17 voti favorevoli.

Ore 19,50 – Il sindaco Andrea Archinà illustra il punto relativo alla costituzione e adesione all’associazione Terre di Sacra tra i Comuni di Sant’Ambrogio di Torino, Avigliana, Chiusa San Michele, Valgioie, l’Unione Montana Valle Susa, l’Unione dei Comuni Montani Val Sangone, l’Associazione Volontari Sacra di San Michele, l’Associazione Amici della Sacra di San Michele, il Gruppo Dai Impresa. D’intesa con l’assessorato della Regione Piemonte, questi soggetti costituiscono tra loro una associazione, ai sensi dell’art. 36 del codice civile, con gli obiettivi di sviluppare, conoscere e valorizzare i beni del patrimonio storico, architettonico e paesaggistico oltre che di promozione culturale, di sensibilizzazione e di sviluppo socio-economico integrato con finalità turistiche dei territori di riferimento. L’associazione opera in Piemonte, in particolare nell’ambito ricompreso nei territori limitrofi alla Sacra di San Michele, della Valle di Susa e della Valle Sangone, ispirandosi ai principi di reciproca solidarietà. Nello specifico, Terre di Sacra rafforza i rapporti di collaborazione in materia di turismo e di attrattività del territorio, al fine di promuovere iniziative comuni per la valorizzazione dei territori del monumento simbolo della Regione Piemonte. Sarà prioritario promuovere studi e azioni per sostenere la candidatura all’iscrizione della Sacra di San Michele nella World Heritage List dell’Unesco, come sito seriale “Il paesaggio culturale degli insediamenti benedettini medievali in Italia”. Il punto viene ritirato su segnalazione del capogruppo di Avigliana viva Angelo Roccotelli che solleva incongruità nello Statuto a partire dalla mancanza della sede legale dell’associazione.

Ore 20,17 – Un punto che riguarda la sicurezza e la privacy degli aviglianesi è quello sul regolamento per la disciplina e l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza. L’Amministrazione comunale ha intrapreso un’azione volta all’installazione e all’utilizzo di impianti di videosorveglianza, sul territorio comunale, per le finalità istituzionali di sicurezza pubblica. Alcuni impianti sono stati già installati, mentre un progetto di più ampio respiro ha ottenuto un finanziamento ed è previsto nella programmazione finanziaria del corrente anno, con la relativa attuazione suddivisa per competenza tra l’area tecnica Lavori pubblici e la Polizia locale. In riferimento alle disposizioni europee e nazionali su protezione delle persone fisiche e trattamento dei dati personali, secondo quanto stabilito dal Garante italiano per la Privacy, è necessario prevedere una idonea regolazione per l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza utilizzati dal Comune. Il Comando di Polizia Locale ha redatto, con la collaborazione e supervisione del segretario generale, il regolamento da sottoporre all’approvazione del Consiglio Comunale, composto di 25 articoli. Gli allegati tecnici saranno approvati dalla Giunta comunale. Dopo essere stato sottoposto al preventivo esame della competente commissione consiliare, il Regolamento  approvato e reso esecutivo con 17 voti favorevoli, avrà efficacia dopo la pubblicazione per notizia.

Ore 20,23 – L’Amministrazione comunale ha deciso di riordinare le autorizzazioni rilasciate in materia di occupazione di suolo pubblico per l’installazione di impianti pubblicitari, ai sensi del Codice della Strada. L’azione si rende necessaria anche a seguito dei contenziosi e della situazione creatasi fin dagli anni 2005-2010 dopo una gara indetta dal Comune per l’affidamento in esclusiva dell’installazione di questi impianti. Il Regolamento è sottoposto al preventivo esame della competente commissione consiliare. Viene proposto dai banchi dell’opposizione l’aggiornamento della mappatura e il censimento degli impianti esistenti. Il punto viene approvato con 14 voti favorevoli e 3 astenuti.

Ore 21 – La seduta è sospesa per una pausa.

Ore 21, 30 – Il gruppo consiliare comitato Progetto per Avigliana presenta al punto 12 un ordine del giorno riguardante il Tav. Il capogruppo Mario Picciotto chiede che il Consiglio comunale deliberi di richiedere al Governo uno studio di fattibilità che preveda la valutazione della realizzazione di un tunnel alternativo tra Saint-Jean-de-Maurienne e Susa/Bussoleno, per evitare la salita in quota dell’attuale tunnel del Frejus fino a 1388 metri e ammodernare così il tracciato della linea storica. Replica il consigliere Rino Marceca del gruppo Comitato Città Aperta ricordando che nessun treno merci in Italia gira su linee ad alta velocità. Anche il consigliere Arnaldo Reviglio dai banchi della maggioranza interviene ricordando che il traforo del Frejus del 1871 è stato ammodernato e analizza la questione dell’impatto ambientale e del bilancio energetico della linea ad alta velocità Torino-Lione, anche considerando che la temperatura del tunnel sarà di 50 gradi e che saranno necessari refrigeratori sempre attivi. La capogruppo del Movimento 5 Stelle Avigliana ricorda che i lavori nel tunnel del Frejus sono stati fatti per far passare i container, nonostante questo il traffico merci è rimasto scarso e il tunnel è sottoutilizzato. La consigliera si chiede se non ci siano altre priorità per i cittadini. L’assessore Fiorenza Arisio precisa che sono 80mila i tir che girano sulla tangenziale di Torino, mentre sono 2150 i tir che vanno verso la Francia: tassando come fanno in Svizzera potremmo trasferire su rotaia il traffico verso la Francia. L’ordine del giorno viene respinto con 13 voti contrari e 4 favorevoli.

Ore 22,09 – Il gruppo consiliare Movimento 5 Stelle di Avigliana presenta una mozione sul miglioramento nella gestione dei rifiuti. In sostanza richiede di avviare una capillare campagna di educazione e sensibilizzazione dei cittadini sul tema della corretta differenziazione dei rifiuti e a promuovere con forza ed efficacia le buone pratiche di riciclo e riuso già presenti nel nostro Comune. Propone inoltre di promuovere visite guidate nelle aziende di riciclaggio da parte degli studenti di ogni ordine e grado e ai cittadini per informarsi sul trattamento dei rifiuti. Chiede il coinvolgimento degli amministratori di condominio affinché si facciano promotori di una raccolta differenziata corretta. Nella mozione si chiede di invitare i gestori del nuovo centro commerciale a effettuare la gestione dei rifiuti in modo differenziato, predisponendo un’area protetta in modo da cautelarsi in caso di agenti atmosferici avversi. Viene poi richiesto che l’Amministrazione si faccia promotrice con Acsel di una verifica del contenuto dei cassonetti prima dello sversamento sull’automezzo e che provveda alla segnalazione dei conferimenti scorretti. Infine la mozione chiede che Acsel possa predisporre una pulizia stradale più accurata, segnalando con appositi cartelli stradali il divieto di parcheggio nelle ore impegnate nella pulizia.

Risponde alla mozione l’assessora alle Politiche ambientali Fiorenza Arisio e spiega che il 65% di rifiuti raccolti in maniera differenziata non comprende il rifiuto indifferenziato che finisce in smaltimento presso l’inceneritore del Gerbido, ma riguarda la percentuale dei rifiuti raccolti differenziati che procedono al riciclo presso gli appositi impianti. Le campagne di sensibilizzazione e di educazione alla raccolta differenziata sono svolte da anni con produzione diffusione di opuscoli informativi (ogni utenza lo riceve annualmente con il calendario). Negli anni sono state effettuate campagne con scuole, associazioni, amministratori di stabili, e altre forme. Alcuni anni fa sono state promosse visite agli impianti aperte alla cittadinanza, proposte attraverso il piano di comunicazione Acsel, con bassissima adesione (tre cittadini aviglianesi oltre ad alcuni tecnici comunali). Per quanto riguarda l’apertura del nuovo centro commerciale di via Giovanni Falcone, l’ufficio ha contattato tutte le utenze in galleria e Conad, poiché le stesse utenze, spesso con sedi legali in altri territori, non avevano previsto l’attuazione della raccolta differenziata dei rifiuti, volendosi avvalere prevalentemente di contenitori scarrabili con un Codice europeo del rifiuto misto, viste anche la complessità e l’eterogeneità del servizio sul territorio nazionale. Avvertite tutte le utenze sull’obbligatorietà della raccolta differenziata in Avigliana, in data odierna sono state eseguite le consegne dei contenitori RD alle utenze, che sicuramente subiranno ancora adattamenti di volumetria, non appena sarà chiaro, alle stesse utenze, le quantità regolare dei rifiuti assimilati prodotti. Per quanto riguarda i piccoli rifiuti sparsi intorno al nuovo centro, derivanti anche dalle intense giornate di vento dei giorni dell’insediamento del centro commerciale, si sono svolti più sopralluoghi e si è contattato in più occasioni i responsabili dei negozi che provvedevano alla raccolta degli stessi. Si confida che, nella gestione regolare dei punti vendita (con personale stabile e informato – la gestione pratica della raccolta dei rifiuti differenziata deve essere condivisa da tutto il personale coinvolto, per esempio dal referente del punto vendita all’operativo che compie le operazioni di pulizia locali) il fenomeno non si ripeterà , qualora capitasse si provvederà con le possibili sanzioni. Il consigliere Arnaldo Reviglio di Avigliana Città Aperta chiede alla capogruppo Callegari di ritirare la mozione, entrando nel merito delle questioni segnalate in commissione. La consigliera Callegari propone di continuare con gli emendamenti per poi discutere di ulteriori aspetti in commissione Ambiente. L’assessora Arisio legge gli emendamenti e con 16 voti favorevoli e 1 astenuto la mozione è approvata.

Ore 22,49 – Al punto 14 dell’Ordine del giorno, l’interrogazione presentata dal gruppo consiliare Adesso Avigliana affronta il tema della viabilità e della sicurezza stradale chiedendo informazioni sulla nuova rotonda in corso Europa e la razionalizzazione complessiva della viabilità richiesta dalle attività commerciali della zona.

Il sindaco risponde all’interrogazione spiegando che questo consiglio comunale nella seduta del 15 settembre 2017 ha approvato all’unanimità un ordine del giorno nel quale formulando le proprie osservazioni in sede di procedura di VIA sottolineava le criticità complessive della viabilità del reticolo corso Europa in relazione al progetto di una nuova fermata del SFM3 Ferriera-Buttigliera Alta. In quella sede si ricordava come già con la lettera protocollo 0011441del 19 maggio 2017, inviata dalla Città di Avigliana alla Regione Piemonte Assessore ai Trasporti Dr Francesco Balocco, il Sindaco al tempo in carica, relativamente al potenziamento del SFM 3 e 5 elencava tali criticità nonché illustrava, per sommi capi i potenziali interventi migliorativi del complesso nodo viario (potenziamento dello svincolo di Avigliana Est, miglioramento della rotatoria corso Europa – uscita galleria sp. 589/svincolo A32, nuova rotatoria tra corso Europa e corso Dora, riapertura di corso Torino per le provenienze da Ferriera). Oltre a ribadire tali criticità in tutte le sedi previste per il dibattito sulla nuova fermata, l’attività di questa maggioranza è sempre stata quella di interloquire con i diversi enti competenti per risolvere tali problemi indipendentemente dalla realizzazione della stessa. Così all’indomani dell’insediamento della nuova amministrazione, in continuità con quanto impostato dalla precedente, a far data dal 28 settembre 2017, è nato un tavolo di concertazione coordinato dalla Regione Piemonte – Assessorato ai Trasporti e al quale siedono oltre al Comune di Avigliana, la stessa Rfi, Sitaf, Anas, un rappresentante del Commissario di Governo per la Torino Lione e la Città Metropolitana. L’obiettivo condiviso da tutti gli aderenti sempre stato quello di individuare in modo partecipato gli interventi per migliorare la viabilità lungo l’asse citato e stabilirne modalità e tempi di realizzazione. Il Comune di Avigliana in questa cornice complessiva ha quindi cominciato a interloquire sui diversi fronti attivando un rapporto diretto con gli Enti rispettivamente competenti per i singoli nodi viari. Anche in considerazione dell’elevata frequenza di incidenti si è data priorità all’intersezione tra corso Europa con corso Dora, con la predisposizione progressiva di un progetto per la realizzazione di una rotonda, opera ritenuta risolutiva della problematica individuata. Il sindaco ricorda i passaggi con gli enti coinvolti.

Ore 23,00 – Il gruppo consiliare comitato Progetto per Avigliana chiede che il Consiglio deliberi affinché il sindaco provveda a dare indicazioni più chiare sulla possibilità di sosta per i pullman turistici che attraversano il nostro territorio. Inoltre invita il sindaco a inviare una diffida a Sitaf per eliminare il divieto di accesso agli autobus all’autostrada in direzione Torino. Il sindaco propone un emendamento, impegnandosi a sollecitare la società Sitaf a eliminare il divieto di accesso ai mezzi superiori a 2,45m e impegnandosi a individuare aree adatte al parcheggio dei pullman. L’ordine del giorno emendato viene approvato all’unanimità con 17 voti favorevoli.

Ore 23,19 – Il gruppo Movimento 5 Stelle Avigliana interroga il sindaco e la giunta se il protocollo d’intesa, inerente le assunzioni nel nuovo centro commerciale naturale di corso Europa, si sia rivelato positivo per i cittadini del territorio. A tal fine chiede che vengano date indicazioni precise sul numero di assunti tra residenti ad Avigliana e Comuni limitrofi, giovani disoccupati e persone over 50 disoccupate, e sulla tipologia di contratti effettuati. Il gruppo richiede inoltre se sia stata rispettata la normativa (legge 68/99) che prevede assunzioni obbligatorie e se sia stata fatta una stima del numero reale di nuovi posti di lavoro, considerando quindi anche i posti di lavoro persi negli altri esercizi commerciali limitrofi che hanno recentemente visto una evidente contrazione di vendita e di conseguenza di personale. Il sindaco risponde che su 1290 curricula arrivati, 494 sono stati ritenuti idonei. Si sono svolti colloqui per 156 persone e sono stati individuati 22 profili idonei alle assunzioni. La capogruppo Callegari chiede di ricevere risposta scritta. Il sindaco spiega che il numero di aviglianesi assunti da Conad è di 9, più una parte dei 56 sul bacino del Centro per l’impiego di Susa.

Ore 23,31 – Le criticità dell’area esterna del Polo sanitario sono oggetto dell’interrogazione presentata dal gruppo consiliare Adesso Avigliana. Il gruppo segnala una manutenzione non consona e interroga il sindaco e l’assessore competente su quali lavori siano stati messi in cantiere e perché sia stata transennata la scala di accesso all’area. L’assessora Fiorenza Arisio risponde che la scala non è competenza del Comune e che l’Asl intende intervenire quanto prima con l’appalto dei lavori a un’azienda. I lavori consisteranno non solo nel rifacimento della “pedata” ma nella sostituzione dell’attuale armatura di cemento con una in pietra e nel posizionamento di due mancorrenti ai lati.

Ore, 23,35 – Ancora di Adesso Avigliana è l’interrogazione all’ultimo punto, in materia di turismo. Il gruppo chiede di conoscere quale programmazione di interventi siano stati predisposti per incrementare il turismo sul territorio di Avigliana, in vista della nuova stagione. In particolare in merito all’installazione di un punto informativo e di cartellonistica adeguata presso la stazione, alla realizzazione di un’app dedicata ai turisti, all’abbellimento floreale della città e la gestione delle aree verdi.

Il sindaco Andrea Archinà sottolinea come le attività degli ultimi anni abbiano portato a un incremento del turismo. Sono state seguite iniziative più locali, la città è stata proposta ai tour operator, ma anche in termini di strategia di territorio allargato (vedi bike area). Nuovi progetti sono stati proposti agli operatori della ricettività. Iniziative mediatiche sono state realizzate sul territorio con video proposti in tutta una serie di location, non ultimo il documentario girato grazie alla partecipazione della Regione Piemonte e della Film Commission di una rete tv russa che ha scelto la Sacra di San Michele e Avigliana. Accogliendo le sollecitazioni, il sindaco richiama al rinnovo del bando legato alla gestione dello Iat, l’ufficio turismo e all’attivazione della seconda sede presso la stazione ferroviaria. L’idea è quella di istituire un info point nei pressi o all’interno della stazione. Con Turismo Torino è stata valutata la possibilità di installare un touch screen, ma i costi di manutenzione e di aggiornamento farebbero propendere più su uno schermo da posizionare nella sala d’aspetto. Sull’app dedicata ai turisti esiste già un’app valsusina che dà la possibilità di interfacciarsi con punti georeferenziati. Esistono inoltre paline che descrivono i monumenti e saranno associati a video. L’Amministrazione sta poi sperimentando un app che si chiama Comuni-chiamo. Per quanto riguarda l’abbellimento floreale della città continueremo con il progetto “balconi fioriti”, col concorso “balconi fioriti”, sono stati individuati luoghi nei quali incrementare un arredo urbano e floreale.

Ordine del giorno
1. comunicazioni. 2. approvazione verbali Consigli comunali 18 e 19 febbraio 2019. 3. art. 175 d.lgs. 18 agosto 2000 – variazione al bilancio di previsione finanziario 2019- 2021. 4. imposta unica comunale, aliquote e tariffe anno 2019. 5. regolamento per l’applicazione e la disciplina della tassa occupazione spazi ed aree pubbliche (Tosap), modifica. 6. regolamento per la determinazione del contributo di costruzione – modifica. 7. adeguamento e modifica del Piano di classificazione acustica – avvio procedura ai sensi dell’art. 7 della l.r. n. 52/2000. 8. regolamento per la vendita occasionale nei mercatini di cui all’art. 11 bis della l.r. 28/1999 e s.m.i. (mercatini degli hobbisti). Approvazione. 9. costituzione e adesione all’Associazione Terre di Sacra.10.regolamento per la disciplina e l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza. Approvazione. 11. regolamento canone concessorio impianti pubblicitari. Approvazione. 12. ordine del giorno presentato dal Gruppo consiliare comitato Progetto per Avigliana avente per oggetto: valutazione realizzazione tunnel Saint-Jean-de-Maurienne e Susa/Bussoleno. 13. mozione presentata dal gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Avigliana avente per oggetto: miglioramento nella gestione dei rifiuti. 14. interrogazione presentata dal gruppo consiliare Adesso Avigliana avente per oggetto: nuova rotonda in corso Europa e razionalizzazione complessiva della viabilità. 15. ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare comitato Progetto per Avigliana avente per oggetto: parcheggi per pullman turistici. 16. interrogazione presentata dal gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Avigliana avente per oggetto: reali posti di lavoro nel nuovo centro commerciale “naturale” di corso Europa. 17. interrogazione presentata dal gruppo consiliare Adesso Avigliana avente per oggetto: area esterna polo sanitario. Criticità. 18. interrogazione presentata dal gruppo consiliare Adesso Avigliana avente per oggetto: interventi in vista della nuova stagione turistica, con particolare riferimento all’eventuale realizzazione di un punto informativo digitale ed elaborazione di un’app dedicata, cartellonistica e abbellimento floreale.

Il presidente del Consiglio comunale Giulia Bussetti

Manifesto_consiglio_comunale_28032019

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie di Comune

Vai Su