Conferenza lacustre

in Ambiente/Cultura/Territorio

Il lago alpino tra storia e immaginario, accettazione, non accoglienza e riscoperta in chiave turistica. Conferenza a ingresso libero con Diego Priolo alla biblioteca civica Primo Levi mercoledì 3 ottobre 2017 alle ore 18,30

Mercoledì – 3 Ottobre 2018, alle ore 18,30, presso la Biblioteca Comunale di Avigliana si svolge la conferenza con supporto di immagini sul tema:
“Il lago alpino, tra storia e immaginario, accettazione, non accoglienza e riscoperta in chiave turistica”. Alcune testimonianze in merito, conservate e veicolate dalla leggenda, relative ad invasi ospitati nel tratto alpino dal territorio del Monviso alla Val Susa. Il relatore è Diego Priolo che affronterà l’argomento parlando di:

  1. la complessa relazione tra l’uomo e la montagna
  2. le origini del termine “lago”
  3. la leggenda come tipologia narrativa funzionale a rispondere a bisogni a monte
  4. L’assenza nel passato di attenzione da parte delle autorità e della cultura ufficiale nei confronti del lago alpino. Alcune eccezioni nel territorio del Monviso, dei Monti della Luna e del Moncenisio
  5. Lo stereotipo del lago alpino come elaborazione di una cultura e di classi sociali abbienti
  6. Perché la non accoglienza del lago alpino, ma solo la sua obbligata accettazione come realtà di fatto, nel vissuto, nella cultura e nell’immaginario di chi viveva in montagna?
  7. La mediazione della leggenda e dei suoi consistenti contenuti
  8. Che cosa si conserva nel lago alpino
  9. Fonti, culture e condizionamenti influenti nell’elaborazione dell’immaginario lacustre
  10. Il consistente passato “lacustre/acquitrinoso” del tratto di pianura tra Saluzzo ed Orbassano
  11. Tra le tematiche leggendarie presenti nel territorio considerato
    1. il mito cosmogonico
    2. il lago come strumento punitivo per un mancato rispetto di una norma
    3. il custode del lago
    4. il lago come luogo di sfida, di prova, di coraggio e di sacrificio
    5. il lago come custode di tesori
    6. il lago come “non luogo” o come luogo del dubbio, dell’incertezza, di ciò che sfugge all’essere umano
    7. tra le unicità lacustri: il Lago Grande di Avigliana come il vasto bacino di fondovalle in connessione anche con alcuni laghi alpini delle valli “locali”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime da Ambiente

Festa dell’albero

La Festa dell’albero è una tradizione ultraventennale ad Avigliana: un evento organizzato
Vai Su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: