Comuni virtuosi, c’è anche Avigliana

in Politica/Territorio

Si è tenuto a Padenghe sul Garda il direttivo dell’associazione dei Comuni Virtuosi di cui Avigliana fa parte. In rappresentanza ha partecipato l’assessora all’ambiente Fiorenza Arisio

Si è riunita il 28 aprile scorso nella sala del consiglio comunale di Padenghe sul Garda in provincia di Brescia l’assemblea ordinaria dell’associazione dei Comuni Virtuosi. Elena Carletti, sindaco di Novellara (Re), è stata eletta all’unanimità presidente dei Comuni Virtuosi. Insieme a lei sono stati eletti i componenti del comitato direttivo che resterà in carico fino al 2020. Circa 100 i Comuni aderenti che affermano principi di sostenibilità, di giustizia e di tutela dei beni comuni, sostenibilità ambientale e protezione del territorio dal consumo di suolo. In rappresentanza del Comune di Avigliana ha partecipato l’assessora alle politiche ambientali Fiorenza Arisio: «Uno degli impegni presi – spiega l’assessora – è quello di richiedere un maggiore ritorno da parte dei consorzi di rifiuti per quanto riguarda la valutazione delle varie filiere della raccolta differenziata. Se i cittadini differenzieranno meglio, i consorzi pagheranno di più i rifiuti differenziati con la possibilità di una diminuzione del costo totale della Tari».

«Ringrazio per la fiducia – ha commentato la neopresidente Elena Carletti -, sottolineando l’importanza dell’esistenza di un’associazione di comuni che facciano rete a partire dalle buone prassi, dalla condivisione. Un impegno che tutti i comuni virtuosi dovranno prendersi è quello di restituire credibilità e creare nuovi legami di fiducia tra cittadini ed enti locali, dentro ad un nuovo patto per il futuro con i nostri territori».

L’associazione Comuni Virtuosi, nata nel 2005, conta oggi 110 comuni soci distribuiti capillarmente su tutto il territorio nazionale. I suoi punti fermi sono l’impegno per le tematiche ambientali, la partecipazione dei cittadini nelle scelte di governo a livello locale, la valorizzazione dei borghi e la diffusione di buone prassi sperimentate con successo dai piccoli e medi Comuni italiani.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime da Politica

Vai Su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: