Nuovi cestini in corso Laghi

in Ambiente/Comune/Politica

I 22 nuovi cestini pubblici di corso Laghi saranno predisposti per la raccolta differenziata. Al momento per evitare aumenti di costi della Tari saranno usati con la modalità dell’indifferenziata. Bocciata la mozione di Spanò che chiedeva di sospendere l’acquisto

Ancora polemiche durante il consiglio comunale del 29 gennaio 2018 sulla questione dei cestini di corso Laghi. La mozione del consigliere di opposizione Toni Spanò del gruppo “Adesso Avigliana” ha invitato a “sospendere la decisione di procedere all’acquisto dei cestini per la raccolta indifferenziata” chiedendo invece l’acquisto di cestini adatti alla raccolta differenziata. Risponde l’assessore alle politiche ambientali Fiorenza Arisio, ricordando che il referente del settore rifiuti di Acsel Franco Cassine, in una lettera inviata al consigliere Spanò e all’assessore, ha sottolineato che l’intervento di raccolta differenziata sui cestini è possibile “valutando le modalità e i costi dell’intervento”. «La mozione – ha dichiarato l’assessore Arisio – chiede quindi che i cittadini paghino di più di Tari, noi rispondiamo invece che non vogliamo aumentare la tassa sui rifiuti ai cittadini. Inoltre Acsel non effettua la raccolta differenziata stradale in alcun Comune della Val di Susa.

I costi nel dettaglio
Società Cementubi
– N. 22 cestini portarifiuti da 100 l in calcestruzzo con coperchio Importo di aggiudicazione E 9.878,00 + IVA
I cestini che hanno suscitato così tanta polemica sono quelli della Cementubi da 100 litri, che a seguito del ribasso d’asta sono venuti a costare 465€, anziché i 600 iniziali ipotizzati». L’Amministrazione, come ha ribadito in un suo intervento in consiglio il sindaco Andrea Archinà, ha già acquistato cestini dotati di una predisposizione per la raccolta differenziata, ma al momento non saranno utilizzati con questa modalità, proprio per evitare un aumento dei costi per i cittadini: «A oggi Avigliana ha una percentuale del 61% di raccolta differenziata, la priorità è raggiungere il 65%» ha concluso il sindaco. Il dibattito in consiglio è proseguito con l’intervento dei consiglieri. La mozione dell’opposizione dal titolo “Rivalutazione decisione acquisto cestini stradali per 20mila euro” riguardante anche gli altri 32 cestini per i giardini (per un valore di altri 10500 euro + Iva) non è stata approvata con 10 voti contrari, tre invece i favorevoli. L’acquisto di tutti i nuovi cestini pubblici ha impegnato una cifra complessiva di 18.461,04 (IVA inclusa).

L’assessorato all’Ambiente coglie l’occasione per invitare i cittadini a compilare e restituire all’ufficio Ambiente il questionario inviato a casa con il calendario dei ritiri dell’Acsel. 

cestini
A sinistra il cestino con il posacenere nel mezzo: è questo il modello che sarà installato in corso Laghi. A destra la versione per la raccolta differenziata con cappuccio colorato per 4 filiere diverse (all’interno ha anche i divisori). Ovvero come come potrebbe diventare se in futuro si decidesse di provare a fare la raccolta differenziata stradale.

 

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime da Ambiente

Festa dell’albero

La Festa dell’albero è una tradizione ultraventennale ad Avigliana: un evento organizzato
Vai Su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: