Biciclettata resistente

in Cultura/Politica/Territorio

Il 21 aprile si è svolta una Biciclettata resistente, in vista della prossima Festa della Liberazione 2018. Percorse le vie dedicate ai partigiani locali caduti durante la guerra
L’itinerario del 21/4 può essere definito “percorso della memoria” e si snoda in particolare attraverso le vie dedicate ai partigiani locali caduti durante la guerra di Liberazione e attraverso i luoghi dove sono stati uccisi sul nostro territorio partigiani non aviglianesi. Sono anche inclusi alcuni persone di rilievo nazionale e alcuni militari aviglianesi deceduti nei primi anni della seconda guerra mondiale.

In frazione Bertassi ci sarà l’intitolazione di una via al partigiano locale Armando Cantore, morto nel 1951 per malattia contratta durante la Resistenza. Anche una “biciclettata dell’ambiente” può servire a contribuire a tener viva la memoria, a difendere i valori di libertà, democrazia e giustizia: principi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana.

Ritrovo in Piazza del Popolo alle 9.30 con partenza 5’/10′ dopo.

Percorso 
Corso Laghi, via Mario Berta, via Cesare Battisti, via Oscar Borgesa (si incrociano via Carlo Carli, vicolo Fernando Riboldi e viaFerruccio Gallo), via Case Braida, via Giovanni Suppo, via Guido Portigliatti, via Partigiani d’Italia, via Fratelli Cervi, si attraversa corso Laghi e si prosegue in vicolo Felice Autino, si svolta a destra in via San Pietro (si incrocia vicolo Remo Italiano), si percorre il primo tratto di via Domenico Micheletta, poi via don Alberto Milano (si cita una un suo scritto nel quarantennale della Resistenza : «La Liberazione attraverso la Resistenza diventa una via necessaria all’educazione umana, permanente e continua, perché attraverso la Resistenza l’uomo ha dimostrato quanto sia necessario l’amore verso l’altro, anche a costo della propria vita, per vivere assieme in una società plasmata nel segno della vera libertà personale e della giusta eguaglianza sociale».

Si raggiunge poi via Oronte Nota, via al Tubo, via Benetti, via Sant’Agostino, corso Laghi, via della Repubblica (si incrocia l’angolo con via Ferdinando Rossetti), via Giovanni Nicol, via don Luigi Balbiano (davanti al cimitero lapide in ricordo di Enrico Grande), prima del vecchio sottopasso svolta per raggiungere piazzale Salvo D’Acquisto, poi in corso Laghi per raggiungere piazzetta De André (lapidi per Guerrino Nicoli e per Carlo Carli), poi viaAldo Carnino, via IV Novembre, via XXV Aprile, viale Nobel, strada Antica di Francia nel Comune di Sant’Ambrogio di Torino, svolta a sinistra per via Lino Maritano, in frazione Bertassi svolta per via Grignetto (lapide in ricordo di Giovanni Bertero e Mario Ribotta), poco più avanti cerimonia intitolazione via Armando Cantore (che poi si percorrerà), pista ciclabile, via Valloia, viale Mareschi, via Frera (luoghi di Primo Levi ad Avigliana), via Galiniè, largo Beato Umberto, via Augusto Ailliaud e rientro in piazza del Popolo.

Si ricorderanno anche, con accenno a dove si trova la via o la lapide dedicata: Renzo Suriani, Mario Tomasella, Corrado Girotto,Danilo Blandino, Franco Ferretto, l’eccidio alla Mortera dove morirono Mario Neirotti, Mario Bogge, Arduino Piol, Pierino Farcae Agnese Giovanna Maritano in Cugno, l’albergo Lago Grande, Carlo Grieco. E inoltre si ricorderanno anche i tre comandanti partigiani aviglianesi non deceduti nel periodo bellico: Francesco Reviglio (deceduto nel 1963, a cui è stata conferita la Croce di Guerra al valor militare alla memoria), Carlo Suriani (poi sindaco di Avigliana dal 1975 al 1983) ed Eugenio Fassino (a cui è intitolato l’auditorium de La Fabrica). E inoltre gli altri militari caduti (Paolo Abelli, Natalino Barbero, Oreste Berta, Aldo Carnino (omonimo del partigiano), Carlo Ciocchetti, Giovanni Farè, Enzo Fassino, Aquilino Maritano, Giuseppe Maritano, Silvio Re, Aldo Richetto, Gaetano Secchi, Michele Margaira Ostolano) e gli altri civili caduti (Anna Garnero, Prudente Sada, Cesare Rocci, Eugenio Cosso, Francesco Vasone).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime da Cultura

Tea time concerto

Sei concerti in programma nella XVIII edizione della rassegna musicale realizzata dall’associazione “Sandro Fuga”

Scrittori e tisane

Quattro scrittori alla biblioteca Primo Levi da settembre a dicembre, quattro incontri
Vai Su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: