Biblioteca, l’offerta è più ricca

in Cultura

Dal 1 marzo 2019 saranno le cooperative Culturalpe e Orso a condurre la biblioteca civica Primo Levi di Avigliana, la cui gestione resta comunque sotto la direzione dell’ufficio Cultura del Comune di Avigliana

Avigliana, 27 febbraio 2019 – L’Amministrazione comunale di Avigliana ha attivato una nuova gara d’appalto per la parziale gestione della biblioteca civica Primo Levi e di alcuni servizi culturali. L’appalto è stato vinto dall’associazione temporanea d’impresa formata dalle cooperative Culturalpe e Orso. La procedura si è conclusa il 9 gennaio scorso e la nuova gestione della biblioteca partirà ufficialmente dal 1 marzo 2019. Per quanto riguarda il personale, tre bibliotecari (oltre ai dipendenti del Comune) si alterneranno per coprire il monte ore previsto e potranno avvalersi della collaborazione di altri operatori in caso di attività particolari o di sostituzioni. La biblioteca resta comunque sotto la direzione dell’ufficio Cultura del Comune di Avigliana. Nella nuova conduzione, una prima novità riguarda l’orario di apertura che è stato esteso in modo da garantire una maggiore possibilità di fruizione da parte dei lettori e per meglio organizzare nel suo complesso le attività presenti all’interno del polo culturale La Fabrica. A partire dal 1 marzo la biblioteca è aperta con il seguente orario:

ORARIO BIBLIOTECA
  • Lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14,30 alle 19
  • Martedì e sabato dalle 9 alle 13
  • Giovedì dalle 14,30 alle 20,30

L’orario di apertura aumenta quindi di 6 ore e mezza alla settimana e la biblioteca rimane aperta una settimana in più all’anno. Si tratta di un incremento del 33,74% delle possibilità di fruizione della biblioteca. Tra le altre iniziative messe in campo, una volta al mese la biblioteca resterà aperta fino alle ore 21 con una serata dedicata a eventi letterari, attività culturali e di promozione della lettura: attualmente è in corso la rassegna “Narra Ti…sane“, una presentazione di libri accompagnata da una buona tisana. Sempre affollata il sabato mattino durante i “Sabati favolosi”, in cui le letture animate, spesso accompagnate da musica, allietano i più piccoli. Nel corso del 2018 gli studenti hanno molto apprezzato l’uso della biblioteca come aula studio, nell’orario lunedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12: anche quest’anno gli universitari potranno continuare a fruire della biblioteca in questi orari.

«Negli ultimi anni il ruolo della biblioteca civica Primo Levi si è evoluto – dichiara la vicesindaca Paola Babbini – e questo grazie alla volontà dell’Amministrazione comunale di pensarla come un luogo che non sia soltanto dedicato al prestito dei libri ma, soprattutto un luogo che attraverso le tante iniziative e la differente possibilità di fruizione, diventi sempre di più un punto di riferimento ad Avigliana anche per quanto riguarda eventi e servizi del territorio. Lavoreremo su più fronti: dalla riorganizzazione degli spazi a una gestione più accurata della comunicazione anche attraverso i canali social, dalla creazione di spazi tematici ad attività didattiche e di animazione culturale. E anche con la scuola cercheremo di ampliare le attività proponendo incontri e laboratori e daremo il nostro supporto nella gestione delle biblioteche scolastiche».

Qualche giorno fa è stato inaugurato lo Spazio della memoria del territorio, un angolo dedicato a Primo Levi, ai fondi donati dall’Anpi e dal partigiano Elio Pereno, e una sezione sul Dinamitificio Nobel. A breve sarà resa disponibile un’area per le mamme, attrezzata con fasciatoio e punto di allattamento. Nell’ottica di ampliare i servizi della biblioteca portandoli sul territorio e di promuovere la lettura, saranno realizzate postazioni di book-crossing.

Alcuni numeri: la biblioteca oggi ha 20mila volumi, 6mila iscritti, tra i 1200 e i 1300 prestiti al mese.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie di Cultura

Vai Su