Per i contribuenti

4 minuti di lettura

Si informa che entro il prossimo 16 giugno 2020 è in scadenza la prima rata Imu. La Giunta comunale ha previsto agevolazioni a causa dell’emergenza sanitaria

Acconto dell'Imu per:

  • Abitazioni principali di categoria A1 (abitazione di lusso), A8 (abitazione in ville), A9 (palazzi storico/artistici)
  • Tutti gli altri immobili diversi dall’abitazione principale, terreni edificabili e terreni agricoli compresi nei fogli di mappa numero 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-12-17-26-28-35. I restanti terreni agricoli sono esenti in quanto compresi in zona collinare depressa e zona montana.
  • Per gli immobili merce (ovvero fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati ) nel corrente anno 2020 l’imposta versata lo scorso anno come Tasi , si verserà come Imu – Codice tributo 3918. La condizione di bene merce deve essere supportata da specifica dichiarazione da presentare al Comune a cura della impresa costruttrice stessa.

Poiché le aliquote del corrente anno non sono ancora state definitivamente approvate è possibile versare entro la scadenza il 50% dell’importo versato nel 2019. Per chi ha versato nel 2019 la Tasi (per i beni merce) allo stesso modo deve versare entro la scadenza il 50% della somma dell’intero anno, ma utilizzando il codice tributo Imu 3918.

Agevolazioni:
A fronte dell’emergenza economico sanitaria, la Giunta comunale con Delibera n. 101 del 01.06.2020 ha disposto la non applicazione di sanzioni e interessi nel caso di versamento dell’acconto Imu 2020 entro il 30 settembre 2020, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche, da autocertificarsi e/o documentare, a pena di decadenza e a cura del contribuente stesso, entro il 31 ottobre 2020.
Un modulo utilizzabile per l’autocertificazione di cui sopra, sarà scaricabile dal sito istituzionale del Comune dopo la scadenza del 16 giugno 2020.

A fronte dell’emergenza sanitaria Covid-19 l’accesso agli uffici sarà consentito esclusivamente tramite appuntamento da concordare telefonicamente con l’ufficio Tributi. Allo stesso modo, la stampa del modello F24 può essere richiesta telefonicamente all’ufficio al numero 0119769130 e sarà inviata a mezzo posta elettronica o servizio postale. La richiesta medesima può essere fatta direttamente a mezzo posta elettronica all’indirizzo responsabiletributi.avigliana@ruparpiemonte.it e sarà inviato al contribuente allo stesso indirizzo della richiesta.

Agevolazioni imu per il comodato d’uso gratuito:
L’articolo 1 comma 10 della legge 208/2015 dispone che a decorrere dall’anno d’imposta 2016 è possibile usufruire della riduzione del 50% della base imponibile in caso di cessione dell’abitazione in comodato ai parenti in linea retta di primo grado , cioè genitori e figli. Per usufruire del beneficio devono esserci contemporaneamente le seguenti condizioni:
1) registrazione del contratto (anche solo verbale) all’Agenzia delle Entrate
2) il comodante possieda un solo immobile in Italia. Il beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante oltre all’immobile concesso in comodato, possieda nello stesso Comune un altro immobile adibito abitazione principale, purché non sia classificato nelle categorie catastali A1 –A8-A9.
3) il comodante risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato.
4) entro il 30 giugno dell’anno successivo all’applicazione dell’agevolazione dovrà essere presentata dichiarazione supportata da idonea documentazione comprovante la situazione dichiarata, costituita da scrittura privata registrata, ovvero da altro atto avente data certa.
5) si rammenta che, oltre alla riduzione di legge, al pari dei trascorsi anni, il Comune di Avigliana, applica, per le unità immobiliari in comodato d’uso, l’aliquota agevolata dell’8,1 per mille.

Avigliana 5 giugno 2020
Il responsabile dell’Ufficio Tributi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Efficienza energetica

Prossimo articolo

Ecocompattatori per riciclare la plastica

Ultime notizie di Comune

Pagamento Tari

Disguidi nell’invio delle bollette e nella stampa degli F24 relativi alla tassa rifiuti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: