Nuota in Comune

in Società/Territorio

L’8 luglio si svolge “Nuota in Comune” la traversata non competitiva del Lago Grande di Avigliana. Il 30 giugno e il 1 luglio 2018 si è tenuto il 5° Meeting open Avigliana promosso dalla Uisp: pallanuoto, nuoto sincronizzato, aquagym, nuoto di fondo e nuoto per disabili in acque libere
Le cinque vele di Legambiente e del Touring Club Italiano sono state appena confermate ai laghi di Avigliana anche nel 2018, sia per la bellezza del luogo sia per le buone pratiche avviate sul territorio.

Domenica 8 luglio dalle 9,30 torna l’appuntamento con Nuota in Comune, la tradizionale traversata non competitiva del Lago Grande di Avigliana, che in questa undicesima edizione si rinnova con alcune novità, ma che continua ad avere il suo scopo originario: muovere, coinvolgere, far sfidare con la propria voglia di nuotare chi abbia a cuore il Lago Grande come bacino di sport e socialità. Quest’anno record di partecipazione con 80 iscritti alla traversata. In molti si sono iscritti via internet attraverso il sito www.nuotaincomune.it che nel corso dell’ultimo mese ha diffuso utili consigli per tutti.

L’edizione 2018 di Nuota in Comune è stata organizzato dall’assessorato allo Sport del Comune di Avigliana in collaborazione con Wellink e con il patrocinio del Comune di Avigliana.

Tante sono le motivazioni che continuano a far crescere questo appuntamento lacustre, che arriva alla sua undicesima edizione, allargando le possibilità di coinvolgimento a nuove persone che forse di questo evento ancora non avevano sentito parlare.

Le novità 2018
Riferimenti delle distanze attraverso il posizionamento di boe segnaletiche ogni 200 mt in modo che sia più semplice dosare le energie e superare le difficoltà. Contenuti e consigli da parte di esperti e appassionati di nuoto in acque libere a supporto di coloro che sono abituati al solo fondo delle piscine.

La voglia di sfidare il lago, quello Grande, sotto tanti punti di vista e la voglia di onorare lo stesso Lago Grande di Avigliana sono alla base di questa tradizione che si ripete. Ci si muove da Torino per scoprire questo tesoro e molto spesso non si sfruttano, anche localmente, le possibilità sportive e di intrattenimento che la balneazione di questo lago permette di vivere. Per nuotare nel lago e per imparare ad apprezzarlo, capirlo e viverlo bisogna ammettere che questa affascinante conca dove si chiudono le montagne e che accoglie l’acqua, le anatre, gli svassi, le tartarughe deve essere osservato con occhi diversi. Lo sanno gli amanti del movimento e del nuoto in acque libere, che imparano a darsi riferimenti per nuotare le prime volte nel lago e che nel tempo sanno riconoscerne pregi e potenzialità.

Il servizio di preparazione e avvicinamento alla partenza (non al traguardo!)
La Traversata del Lago Grande nasce come sfida con se stessi ma rigorosamente con il sorriso:

• Qualche consiglio su come provare a superare i falsi miti dell’immersione nel lago
• Suggerimenti per imparare a nuotare in lago cambiando stili e cercando i riferimenti
• Pratiche idee su come vestirsi per facilitare la nuotata e scongiurare l’idea di temperature troppo restrittive
• Come partecipare anche per mettere in sfida sé stessi

Attraverso il sito del comune di Avigliana e il servizio di aggiornamento per i partecipanti sarà possibile ricevere dei contenuti utili per testare le proprie convinzioni, prepararsi con qualche tuffo precedente, cambiare idea su alcune certezze oppure acquisire nuovi punti di vista.

Iscriviti qui www.nuotaincomune.it per ricevere i 10 consigli via mail nei prossimi giorni e i video di preparazione dell’esperto 

IL PREPARATORE RISPONDE 
Il primo passo per prepararsi alla traversata è decidere di farla, per chi è abituato in piscina (anche ad allenamenti più lunghi) fare una traversata è fattibilissimo. Per prepararsi al meglio conviene conoscere la distanza (quella che dovremo affrontare è di 800m) e nuotare almeno 2 volte a settimana. Nelle settimane di avvicinamento consiglio sempre di allenarsi con questa tipologia base:
– Riscaldamento (dai 200 ai 400m a piacere)
– Per il lavoro centrale a stile libero consiglio, nelle varie sedute dividere in modi diversi la metratura della gara (es. 8 x 100 m, 4 x 200 m; 2 x 400 m) alternandoli nei vari allenamenti.
– Recupero 200 m dorso per sciogliere e garantirci la stabilità in caso di bisogno di pausa durante la traversata
– Parte finale 4x25m a stile testa fuori (nuotata di pallanuoto).
– Defaticamento 100 m a piacere
Questi allenamenti ci permetteranno di prendere sicurezza sulla distanza ed essere certi di averla nuotata parecchie volte e rafforzare la sicurezza nel dorso e testa fuori che ci aiuteranno in caso di necessità.
Cosa importante è anche aver la possibilità di provare la nuotata al lago almeno 2-3 volte prima della traversata, per abituarsi a eventuali piccole onde e correnti e alla non visibilità del fondo.

Il 30 giugno e il 1 luglio si è svolta la due giorni dedicata al nuoto, organizzata dalla Uisp regionale Piemonte nuoto in collaborazione con l’assessorato allo Sport e con il patrocinio del Comune di Avigliana e di Città metropolitana di Torino. La manifestazione è stata ricca di importanti eventi sportivi. Nell’ultimo fine settimana di giugno infatti si è svolto un torneo regionale di pallanuoto, un’esibizione mondiale di nuoto sincronizzato, il campionato regionale di nuoto di fondo in acque libere, il campionato regionale di nuoto per disabili in acque libere e infine un’esibizione nazionale di aquagym. Più di 20 società coinvolte a livello regionale e più di 300 atleti coinvolti: in tutto più di 500 persone presenti sulle rive del lago al Circolo nautico aviglianese. «Siamo oramai arrivati alla quinta edizione – spiega l’assessore allo Sport del Comune di Avigliana Enrico Tavan – di quello che è diventato un appuntamento fisso dell’estate sul lago grande. Sono iniziative come queste che valorizzano lo sport sul lago e attirano persone da tutta la regione che dopo aver scoperto in quale straordinaria cornice si trovano i nostri laghi tornato a visitare Avigliana anche dopo le gare. Un ringraziamento particolare alla ex assessora allo Sport Rossella Morra che insieme all’instancabile responsabile regionale nuoto Uisp Nunzio Di Stefano hanno scommesso 5 anni fa su questo evento che continua a crescere anno dopo anno. Mi ha fatto particolarmente piacere la partecipazione dell’aviglianese Ginevra Paiola della società RariNantes Gerbido, con una bellissima esibizione di nuoto sincronizzato».

 

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime da Società

Evviva 2018

Si è concluso, lunedì 22 ottobre “Evviva per le scuole”, l’evento di
Vai Su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: