Amianto: Avigliana riceve 250mila euro di finanziamenti

/
4 minuti di lettura

Assegnati oltre due milioni di euro a livello regionale per la bonifica dell’amianto negli edifici pubblici: 250mila euro al nostro Comune contribuiranno alla sostituzione del tetto in asbesto della Fabrica. Ad Avigliana e Grugliasco il massimo del finanziamento

Il Comune di Avigliana ha ottenuto il massimo del finanziamento partecipando al bando regionale per l’attribuzione di contributi ai Comuni per la realizzazione di “interventi di bonifica di edifici di proprietà pubblica mediante rimozione di manufatti contenenti amianto”. Grazie alla somma sarà sostituito interamente il tetto in amianto del centro polivalente La Fabrica, che in passato era già stato messo in sicurezza.

Sono 20 i Comuni piemontesi che riceveranno nei prossimi giorni 2 milioni e 50mila euro per la bonifica e il ripristino di edifici comunali. I finanziamenti vanno da un minimo di quattromila euro a un massimo di 250mila.

L’intero progetto di sostituzione del tetto della Fabrica avrà un costo di 400mila euro, 250mila dei quali saranno erogati dalla Regione Piemonte. È prevista la completa rimozione delle lastre in amianto e il loro conferimento all’impianto di smaltimento autorizzato. Il nuovo manto di copertura sarà realizzato con lastre metalliche multistrato curvabili e isolate. L’operazione di sostituzione del manto, fanno sapere dall’Ufficio tecnico del Comune di Avigliana, non comporterà alcuna modifica della sagoma del fabbricato e dell’andamento del tetto. Anche il colore sarà in linea con le caratteristiche colorimetriche degli edifici presenti nell’area di intervento, ovvero in color terracotta. Saranno rivisti faldalerie e comignoli e verrà predisposta la linea vita di sicurezza. In base al bando i lavori devono essere conclusi e rendicontati entro novembre 2020, il progetto prevede circa tre mesi di lavoro.
«Il rifacimento del tetto della Fabrica – spiega il sindaco del Comune di Avigliana Andrea Archinà – era tra i nostri obiettivi già da diversi anni. Avevamo già destinato la cifra totale di 400mila euro che è comprensiva del rifacimento e dello smaltimento dell’amianto. Volevamo però capire se grazie a questo finanziamento si poteva ridurre l’esborso. Siamo assolutamente soddisfatti del risultato, tra l’altro avendo ottenuto il massimo del finanziamento, segno che l’intervento è stato considerato di un certo rilievo».
L’opportunità di partecipare al bando è arrivata nel 2019: «Quest’anno – continua il sindaco – la Regione Piemonte direzione Ambiente, Governo e tutela del territorio ha emanato un bando per l’attribuzione di contributi ai Comuni per gli edifici pubblici. Risparmieremo quindi 250mila euro che potranno essere destinati ad altri interventi. Ringrazio l’ufficio tecnico, l’ingegnere Irene Anselmi e l’assessore ai Lavori pubblici Fulvio Salzone che hanno seguito il progetto e la candidatura. In questo modo dovremmo appaltare entro la fine di quest’anno e i lavori saranno concordati nella primavera-estate 2020. Potrebbe diventare l’occasione anche per fare interventi anche sugli interni della Fabrica».

Di seguito l’elenco dei Comuni che hanno ricevuto i finanziamenti:

• Avigliana: Edificio polivalente “La Fabrica”(250.000 euro)
• Sanfrè: Palestra plesso scolastico comunale (35.000 euro)
• Mondovì: Scuola media Anna Frank (112.000 euro)
• Carignano: Impianto sportivo Garavella (217.000 euro)
• Chieri: Scuola primaria N.S. della Scala (15.000 euro)
• Grugliasco: Scuola Secondaria di 1° Grado “Carlo Levi” (250.000 euro)
– Alessandria: Scuola secondaria di I grado “P. Straneo” (123.000 euro)
• Novara: Scuola primaria Coppino (45.341 euro)
• Novara: Scuola Infanzia Sabin (99.829 euro)
• Canelli: Cabina elettrica comunale (10.000 euro)
• Scalenghe: Scuola Media comunale (8.800 euro)
• Pinerolo: Scuola infanzia/primaria Riva (151.186 euro)
• Molare: Bocciofila comunale (60.325 euro)
• Montechiaro D’Acqui: Circolo La Ciminiera (88.782 euro)
• Alpignano: Scuola Media Statale Tallone (4.410 euro)
• Predosa: Locale caldaia Palestra (7.000 euro)
• Predosa: Spogliatoi ex campo sportivo (28.000 euro)
• Bra: Museo Civico di Storia Naturale “Ettore e Federico Craveri” (20.156 euro)
• Envie: Bocciofila comunale (142.898 euro)
• Valdilana: Mercato coperto (157.618 euro)
• Ivrea: Palazzo Comunale (173.806 euro)
• Genola: A.S.D. Bocciofila Genolese (48.739 euro)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Un workshop per il Dinamitificio

Prossimo articolo

Dimissioni in Giunta e in Consiglio, lasciano Salzone e Marceca

Ultime notizie di Comune

Lavori conclusi

Si sono conclusi i lavori pubblici relativi ai marciapiedi di via Gramsci,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: